Asia

Visitare Ho Chi Minh City

12 Maggio 2021

Ho Chi Minh City è il Vietnam all’ennesima potenza. Se Hanoi rivendica il suo primato culturale e politico, la vecchia Saigon è imbattibile sul piano della crescita economica e del dinamismo finanziario. 

HCMC sprizza e infonde energia creativa in tutti i suoi visitatori. Soprannominata la perla del Sudest Asiatico, è stata capitale del Vietnam per oltre 25 anni. La città vanta oltre 300 anni di storia e i giganteschi grattacieli che ne stanno ridisegnando lo skyline si sono inseriti in un tessuto urbano ricco di antichi palazzi e mercati tradizionali.

Qual è il periodo migliore per visitare Ho Chi Minh City (HCMC)?

Ho Chi Minh City ha il tipico clima monsonico del Sudest Asiatico. La città ha solo due stagioni: la stagione delle piogge (maggio/novembre) e la stagione secca (dicembre/aprile). 

Sebbene HCMC sia visitabile tutto l’anno, i mesi da maggio a novembre sono quelli più piovosi, con frequenti ma brevi acquazzoni tropicali pomeridiani. In considerazione di questo fatto, il periodo più indicato va da dicembre ad aprile, quando le temperature variano tra i 21° e i 34° e il tasso di umidità si mantiene su livelli accettabili.

Un periodo particolarmente suggestivo per visitare HCMC è in occasione del Capodanno Vietnamita (date variabili da fine gennaio all’inizio di febbraio), quando la città si anima di eventi spettacolari e colorati. Trattandosi di altissima stagione tuttavia, le tariffe degli hotel sono un pochino più care. 

Ho Chi Minh City: cosa visitare

Nessun viaggio in Vietnam può considerarsi completo senza una visita di questa vertiginosa metropoli. Ecco la nostra top 10 dei siti assolutamente imperdibili durante la tua visita di HCMC.

Palazzo della Riunificazione

Questo edificio modernista fu costruito nel corso degli anni sessanta per volere dell’allora presidente del Vietnam del Sud Ngo Dinh Diem. Diem tuttavia non riuscì a vedere l’opera completata perché venne ucciso nel 1963 durante un colpo di stato organizzato dalle sue stesse forze armate.

Il palazzo venne utilizzato come quartier generale delle forze armate statunitensi durante tutta la guerra del Vietnam che qui si concluse ufficialmente il 30 aprile 1975 con l’ingresso di un carro armato del Vietnam del Nord. Al suo interno ci sono decine di sale con gli arredamenti originali dell’epoca oltre a un bunker antibomba e il centro di controllo. 

Museo della Guerra del Vietnam

Questo museo, qui conosciuto come Museo della Guerra Americana, è il luogo ideale in cui farti un’idea precisa delle atrocità generate dal conflitto con gli Stati Uniti. Le sale interne ospitano un’ampissima sezione con immagini (alcune anche molto crude) che documentano lo strazio della guerra e le sue conseguenze sulla società vietnamita, alcune delle quali hanno avuto un impatto molto forte anche sulle generazioni successive. L’esposizione all’esterno invece ospita tantissimi cimeli tra cui elicotteri, aerei militari e carri armati

Ben Thanh Market

Questo storico mercato costruito in epoca francese, è il luogo ideale dove acquistare oggetti di arte e artigianato, articoli di brand famosi e originali souvenir

Il mercato, situato nel cuore del centro cittadino, ha quattro ingressi principali. Le dimensioni imponenti e l’altissimo affollamento nelle ore centrali della giornata lo rendono piuttosto confusionario, ma non visitarlo sarebbe un vero delitto, soprattutto quando scende la sera e la miriade di ristoranti e chioschi di street food lungo il suo perimetro aprono i battenti, creando un’atmosfera energica e creativa.

Chinatown

Il quartiere di Cholon ospita la più grande Chinatown di tutto il Vietnam e risale al lontano 1778. Durante il periodo della guerra americana, ospitò un ampio mercato nero, principalmente utilizzato dai militari statunitensi. Oggi è un quartiere vivace, dove rivivere l’atmosfera cinese e passeggiare tra i tanti mercati all’ingrosso (Binh Tay, Kim Bien e Soai Kinh Lam per citare i più famosi).  

Cattedrale di Notre Dame

Situata nel pieno centro cittadino, la cattedrale di Notre Dame è uno dei simboli di Saigon. Edificata alla fine del XIX secolo in stile neo-romanico, presenta una facciata interamente in mattoni rossi importati dalla Francia e due torri campanarie con sei campane di bronzo ancora perfettamente funzionanti. In un paese a larghissima maggioranza buddista come il Vietnam, è una vera roccaforte cattolica.

 

Ufficio delle Poste Centrali

Posizionato a brevissima distanza dalla cattedrale di Notre Dame, l’edificio delle poste centrali fu costruito in perfetto stile coloniale francese, fra il 1886 e il 1891, su progetto dell’architetto francese Marie-Alfred Foulhoux. L’ufficio è ancora funzionante e merita una visita per ammirare le mappe storiche del Vietnam del Sud e l’imponente mosaico di Ho Chi Minh.

Tunnell di Chu Chi

Se vuoi davvero metterti nei panni di un Viet Cong e muoverti inosservato sotto i tuoi nemici, questa è l’esperienza giusta per te! Il sito, considerato una delle attrazioni più iconiche di HCMC, consta di oltre 120 km di tunnell, inizialmente edificati al tempo della guerra con i francesi e poi espansi dai guerriglieri durante la guerra americana. 

Al loro interno si trovano cucine, infermerie, armerie, centri di stoccaggio e sale di comando. Un posto non proprio adatto a chi soffre di claustrofobia, ma sicuramente da non perdere in virtù del suo alto valore storico.

Pagoda dell’Imperatore Jade

Questa pagoda, costruita nel 1909 dagli immigrati cinesi, è uno dei cinque templi più importanti di Saigon. Il fumo d’incenso e la sua intricata architettura, ricca di statue lignee creano un’atmosfera esotica e senza tempo. Il luogo ideale per ritrovare se stessi ;-)

Tempio Hindu di Mariamman

Se sei in cerca di fortuna e salute, non puoi mancare la visita dell’unico tempio Hindu della città. Costruito alla fine del XIX secolo da commercianti provenienti dall’India, secondo la credenza popolare questo tempio avrebbe infatti poteri magici, in grado di donare salute e fortuna ai suoi visitatori. 

Se desideri visitare l’edificio, non dimenticare di vestirti in maniera appropriata e di togliere le scarpe prima di entrare. Per entrare nelle grazie della dea della pioggia Mariamman, ti consiglio di portare in dono incenso o fiori come gelsomini, gigli e gladioli. 

Bitexco Tower

Con i suoi 68 piani e 262 metri di altezza la Bitexco Financial Tower è uno degli edifici più alti di tutto il Vietnam. Progettato dall’archistar Carlos Zapata, ospita uffici, negozi e ristoranti, oltre a un eliporto e allo skydeck, il punto panoramico che offre impareggiabili viste sulla città.

La torre ospita inoltre la Bitexco Vertical Run, una vera e propria corsa  di resistenza all’interno del grattacielo. I migliori atleti al mondo impiegano meno di 5 minuti per salire i 1002 gradini  che portano sino al 49° piano. Tu quanto impiegherai? (piccola dritta… in ascensore ci vogliono 35 secondi netti).

Stefano Serra

 

Per visitare il Vietnam ti consiglio i nostri viaggi. Trovi le partenze qui

Se invece vuoi un viaggio su misura, scrivici a info@blueberrytravel.it 

 

Newsletter

Odiamo lo spam tanto quanto te. Ti invieremo solamente alcune comunicazioni inerenti i nostri viaggi ed in nessun caso il tuo indirizzo sarà dato ai nostri partner.