Giappone GiappoTour Classifiche Asia 

Viaggio in Giappone: top 5 delle escursioni in giornata da fare da Tokyo

10 Luglio 2019

Volete trascorrere una giornata lontano dai grattacieli e dal “caos calmo” di Tokyo? Ecco i consigli del mirtillo sulle 5 località da non perdere.

Viste mozzafiato del monte Fuji, spiagge, cittadine in pieno stile Edo, templi patrimonio Unesco e molto altro. Appena fuori dalla metropoli più popolosa del globo si trova una realtà “parallela”, diversa ed affascinante, che grazie agli efficienti treni giapponesi è facilissima da raggiungere. Ecco la nostra TOP 5 delle escursioni in giornata da fare, necessarie dalle 5 alle 10 ore di tempo trasferimenti inclusi, partendo da Tokyo.
Senza ulteriormente esitare cominciamo pure:

1. NIKKO (8/10 ore circa)

Nikko è un paese di montagna che si trova a circa 2 ore di treno da Tokyo. Oltre ad essere famoso per ospitare alcuni tra i templi più belli dell’intero paese, molti dei quali nella lista UNESCO patrimonio dell’umanità, nasconde delle attrazioni naturalistiche di indubbia bellezza, come le cascate Kegon. Se vi volete immergere in un ambiente tradizionale, molto lontano dalle atmosfere metropolitane di Tokyo, Nikko è sicuramente la località per voi.

Come arrivare: Nikko può essere raggiunta da Tokyo partendo dalla stazione di Asakusa. La Tobu railways offre diversi pass che consentono un buon risparmio rispetto all’acquisto dei singoli biglietti. Per un’escursione in giornata suggeriamo di valutare l’utilizzo del Nikko City Area Pass che, oltre a coprire il tragitto a/r in treno dalla stazione di Asakusa a Tobu-Nikko, consente l’utilizzo dei bus nella zona centrale di Nikko. I possessori di JR pass possono valutare di prendere un treno Shinkansen fino ad Utsunomiya e da qui un treno locale della linea Nikko fino alla stazione JR di Nikko.


Cosa vedere: l’area di Nikko è molto vasta. Se siete veramente interessati alla zona vi consiglio di valutare di pernottare almeno una notte; in questo modo potrete esplorare quest’angolo di Giappone con più calma, spingendovi magari fino al lago Chuzenji o a Kinugawa Onsen (in questo caso un pernottamento in ryokan è fortemente consigliato). Per un’escursione in giornata da Tokyo suggerisco invece di limitarsi alla zona dei templi, che può essere esplorata a piedi. Nel vostro itinerario non dovrebbero mancare i templi Toshogu, Rinnoji, il santuario Futarasan e il mausoleo Iemitsu. Proseguite poi verso villa Tamozawa e chiudere la visita con gli abissi di Kanmangafuchi (raccomandiamo di andarci finché c’è luce), prima di fare rientro alla stazione per tornare a Tokyo.

2. KAMAKURA (8 ore circa – 10 con Enoshima)

Kamakura è una piccola cittadina sulla costa, a meno di un’ora di treno da Tokyo. La località è molto popolare sia tra Giapponesi che tra noi gaijin e si fa apprezzare per la bellezza dei suoi templi, i percorsi di trekking e hiking e le spiagge. Da Kamakura è possibile raggiungere facilmente l’isola di Enoshima, collegata da un ponte.

Come arrivare: personalmente suggerisco di prendere la linea JR Shonan Shinjuku da Shinjuku fino all’area di Kamakura (prezzo 920 JPY, percorrenza circa 50 minuti).
La Odakyu railways offre uno speciale pass, abbastanza conveniente, che include il biglietto a/r dalla stazione di Shinjuku fino a Kamakura, e l’uso illimitato dei treni Enoden (con cui potete raggiungere Enoshima). C’è da considerare che con la Odakyu il risparmio monetario è garantito, specialmente se avete intenzione di spingervi fino a Enoshima, ma non quello di tempo. Il tragitto da Shinjuku a Kamakura con questi treni porta via circa 90 minuti.


Cosa vedere: personalmente consiglio di seguire un itinerario che preveda la visita dei templi Eigakuji e Tokeiji (scendendo a Kita-Kamakura); successivamente proseguire fino a Kamakura in treno. Da non perdere qui il santuario Tsurugaoka Hachimangu (Komachidori può essere il luogo perfetto per la vostra pausa pranzo). Dalla stazione di Kamakura potete prendere la Enoden fino alla stazione Hase, per ammirare il tempio Hasedera e il Daibutsu, la grande statua in bronzo simbolo di Kamakura. Fatto rientro ad Hase potete riprendere la linea Enoden per raggiungere Enoshima per poi fare rientro a Shinjuku seguendo il percorso inverso

3. HAKONE (8/10 ORE)

Hakone si trova a circa 100 chilometri a sud ovest di Tokyo ed è una delle località di onsen più famose del paese. Personalmente non ho dubbio nel metterla in cima alla top, ammettendo però che questo è puro gusto personale. Oltre che per gli onsen, la zona è molto popolare grazie alla vista del vicino Fuji san che, tempo permettendo, sarà uno dei ricordi più evocativi del vostro viaggio in terra nipponica. Personalmente vi consiglio di valutare di trascorrere una notte in questo splendido angolo del paese pernottando, ovviamente, in uno dei tanti ryokan.

Come arrivare: i treni della ferrovia Odakyu collegano Tokyo, stazione di Shinjuku, ad Hakone Yumoto, sia direttamente, con treni Romance car, che via Odawara. La Odakyu vende uno speciale pass, chiamato Hakone Free Pass, che include, oltre biglietto a/r dalla stazione di Shinjuku, l’uso della quasi totalità dei mezzi pubblici della zona di Hakone, dalla funicolare all’ovovia ai battelli sul lago Ashinoko. Il pass da due giorni, che è nel 90% dei casi ideale per le esigenze di noi viaggiatori, ha un costo di circa 5.200 JPY (supplemento di circa 860 per tratta è previsto in caso si voglia prendere il treno diretto “Romance car” fino ad Hakone Yumoto) e consente un ottimo risparmio rispetto all’acquisto dei singoli biglietti. I possessori di Japan Rail Pass possono valutare di arrivare in shinkansen fino ad Odawara, e da qui acquistare l’Hakone Free Pass, che non inclusivo dei biglietti a/r per Tokyo ha un costo di soli 4.000 JPY.


Cosa vedere: l’itinerario che consiglio è quello che prevede un uso intensivo dell’Hakone Free Pass. Dalla stazione di Hakone-Yumoto effettuate tutto il giro, arrivando fino a Moto Hakone, passando per Gora, i fumi lavici di Owakudani (semplicemente fantastici), attraversando in crociera il lago Ashinoko. Se siete appassionati di arte moderna non perdete l’occasione di visitare l’Hakone Open Air Museum.


Onsen: potete decidere di andare ad Hakone semplicemente per rilassarsi una giornata in uno dei tanti onsen. Personalmente ho provato un posto che si chiama Tenzan e ne sono rimasto molto soddisfatto. Hanno diverse vasche, sia per uomini che per donne, l’acqua è fantastica ed è facile da raggiungere dalla stazione di Hakone Yumoto in taxi (tariffa circa 1.500 JPY per auto) o bus. Il costo di ammissione è 1.300 JPY.


4. YOKOHAMA


Seconda città del Giappone, Yokohama sarà una piacevole sorpresa. La metropoli, che conta oltre 3 milioni e mezzo di abitanti, si raggiunge facilmente da Tokyo e vi si respira un mix di aria europea e asiatica. La città ospita infatti due dei distretti più “internazionali” ed esotici di tutto il Giappone; Chinatown (posto ideale per provare l’autentica cucina cinese) e Yamate, dove, subito dopo l’apertura delle frontiere avvenuta intorno alla metà del 1800, risiedevano cittadini europei e statunitensi.

Come arrivare: ci sono numerosi modi per arrivare a Yokohama da Tokyo. Il mezzo più rapido è sicuramente lo shinkansen (impiega dai 10 ai 15 minuti) ma è anche il più costoso (se però avete un JR pass attivo valutatelo con attenzione). Diversamente io consiglio di prendere la linea JR Shonan – Shinjuku dalla stazione di Shinjuku, Ikebukuro o Shibuya. Il tempo di percorrenza è di circa 30 minuti (ma dipende dalla stazione di partenza ovviamente) e il costo di circa 600 JPY.


Cosa vedere: le maggiori attrazioni di Yokohama si trovano in zona Minato Mirai, un’area sviluppata relativamente di recente, proprio di fronte al mare. Una volta raggiunta la stazione di Minato Mirai la cosa migliore è girare a piedi, prendendo magari qualche autobus se vi stancate. Da non perdere a mio parere la Landmark Tower (in cima si trova uno degli osservatori più belli del paese). Da qui spostatevi verso il mare, attraversando la “Kishamichi promenade” arrivando in zona parco di Yamashita. Nella zona di Minato Mirai potrete fare un po’ di tutto: divertirvi come bambini nel parco divertimenti Cosmo World, rilassarvi nelle acque bollenti del Manyo club e fare shopping sfrenato tra Landmark plaza e gli affascinanti akarenga soko, ex magazzini che ospitano, negli edifici storici di mattoni rossi, numerosi negozi e ristoranti. Non dimenticare di fare un salto a Chinatown e due passi nel quartiere più occidentale del Giappone: Yamate (e la zona di Otemachi). Potete chiudere la visita ai giardini Sankeien. Consiglio per gli amanti del ramen; prima di fare rientro a Tokyo passate al museo del ramen, si trova molto vicino alla stazione di Shin-Yokohama ed è un luogo da non perdere per tutti gli amanti di questo famosissimo piatto giapponese.

5. KAWAGOE (5/8 ore)

Volete vedere com’era Tokyo qualche secolo addietro? Spostatevi a Kawagoe! La cittadina si trova a circa 40 minuti di treno da Tokyo ed è un luogo ideale per rivivere le atmosfere del periodo Edo (1603/1868). La parte più famosa di Kawagoe è costituita dalla zona “Kurazukuri no Machinami”, ossia degli antichi magazzini costruiti in stile “Tokugawa”. Attorno a questa zona si trovano quasi tutti i punti di interesse della cittadina, dal tempio Kita-in alla stradina Kashiya Yokocho, con le sue botteghe di caramelle e dolcetti.

Come arrivare: il modo migliore per raggiungere Kawagoe da Tokyo è prendere il treno della linea Tobu dalla stazione di Ikebukuro (percorrenza circa 30 minuti, costo 470 JPY). Il Kawagoe pass, acquistabile presso la stazione di Ikebukuro, costa 700 JPY e da diritto ad un viaggio a/r da Ikebukuro. Un pass “premium”, dal costo di 950 JPY, consente anche l’utilizzo di alcune linee di bus, molto comode, che collegano la stazione con la zona storica di Kawagoe.


Cosa vedere: la parte storica di Kawagoe può essere raggiunta a piedi dalla stazione di Kawagoe (circa 25 minuti), Hon-Kawagoe (circa 15 minuti). Se vi va di camminare potete raggiungere prima il tempio Kita-In, spostandovi poi nella zona Kurazukuri no Machinami. Qui non dimenticate di visitare la torre del campanile, la “candy alley” e la strada Taisho-roman. Da considerare anche una visita al palazzo Honmaru Goten, ovvero quello che rimane del castello di Kawagoe

FUORI TOP


Appena fuori dalla top 5 inserisco due chicche, di cui scriverò più avanti, il lago Kawaguchiko, da cui si può ammirare una splendida vista sul monte Fuji (ma consigliamo di trascorrervi almeno una notte) e il Monte Takao… questo sarà però materiale per un altro articolo

Che dire? Per maggiori info non esitate a contattarci.
Mata nee!

Gianpaolo Serra

Potrebbe interessarti

Viaggio individuale
Giappone per Gaijin
12 notti
Giappone
Giappone per Gaijin

Volete scoprire la vostra anima orientale? Vivete il Giappone come non avete mai immaginato. Metropoli futuriste e paesaggi mozzaf ...

Da 2250 € scopri di più
Viaggio individuale
Sogno giapponese
11 notti
Giappone
Sogno giapponese

Questa esperienza di viaggio Blueberry Travel è stata studiata per svelarvi alcuni dei luoghi più suggestivi del paese del sol ...

Da 2250 € scopri di più

ultimi articoli

Come noleggiare Il pocket wifi in Giappone
Giappone
13 Luglio 2019
Come noleggiare Il pocket wifi in Giappone

Irriducibili di instragram, facebook e social network vari? Dipendenti dalla rete per quasi 24 ore ...

Pocket WiFi: strumento utilissimo per un viaggio in Giappone
Giappone
19 Giugno 2019
Pocket WiFi: strumento utilissimo per un viaggio in Giappone

Cos'è un Pocket Wifi? E serve nei nostri viaggi in Giappone? Nicoletta Sala - One Two Frida, spieg ...