Giappone GiappoTour 

Dove trovare in Giappone pannolini, latte e pappe per bambini da 0 a 24 mesi.

20 Febbraio 2017

Siete in procinto di partire per il Giappone  con il vostro bimbo da 0 a 24 mesi e mille domande affollano la vostra mente su dettagli organizzativi riguardanti pannolini salviette e pappe? Ecco i nostri consigli frutto della nostra esperienza.

Noi di Blueberry Travel non siamo soltanto gli organizzatori professionali delle vostre esperienze di viaggio, io che vi scrivo (e che organizzo i vostri viaggi) sono la mamma della piccola Aurora Georgia che è già stata due volte in Giappone: una prima volta a 13 mesi e una seconda volta a 2 anni, quindi tutto ciò che leggerete in questo articolo, così come tutto quello che è scritto nel nostro blog, è frutto della nostra personalissima esperienza!

Trovate qualche primo consiglio utile a questo articolo

La prima volta che sono stata in Giappone con Aurora Georgia, ho portato da casa una infinità di pannolini, salviette, pappe pronte, latte in polvere oltre che una infinità di tutine, abiti, ecc… Il bagaglio era ingombrante e pesante. Ero stata tante altre volte in Giappone, ma mai nella veste di mamma. Ho quindi avuto modo di fare esperienza e quindi, il mio secondo viaggio con la bambina, è stato decisamente più agevole e pratico. Vediamo punto per punto perché:

Quale abbigliamento del bimbo mettere in valigia per il Giappone

Si sa che i bambini hanno bisogno di tanti cambi perché si rovesciano le bibite addosso, possono rigurgitare, possono avere bisognini abbondanti o colorarsi appositamente gli abiti per puro divertimento. Per evitare di portare una infinità di cambi, ho scelto Hotel con la lavanderia. In questi Hotel sono a disposizione dei viaggiatori i locali lavanderia che hanno lavatrici e asciugatrici. Con pochissimi YEN ed in 90 minuti, è possibile lavare e asciugare il bucato, senza alcun problema. Inoltre negli Hotel che ho scelto era presente la Iron Facility, ovvero il ferro da stiro con tanto di asse, ma non ho mai stirato.

  • Ecco quindi un primo consiglio per viaggiare più leggeri: chiedere a Blueberry di scegliere Hotel con la lavanderia a gettoni.

Dove trovare Pannolini e salviette in Giappone

In Giappone, praticamente ovunque, si trovano le farmacie Matsumoto Kiyoshi dove si possono trovare i pannolini di tutte le taglie. I pannolini giapponesi sono fantastici, hanno una straordinaria assorbenza e per la maggior parte dei casi sono del tipo “a mutandina”, certamente più scomodi perché il bimbo va spogliato del tutto, ma più performanti perché aderiscono molto bene. I pannolini vengono venduti anche nelle confezioni da viaggio da 4 pannolini. Oltre che da 19 e via crescendo fino ai pacchi scorta.

  • Ecco quindi il secondo consiglio per viaggiare più leggeri: portate i pannolini per i primi 3-4 giorni di permanenza in Giappone e nel frattempo fate un pò di scorta in loco.

Dove trovare pappe e latte in polvere in Giappone

Pappe, latte in polvere: sempre nelle onnipresenti farmacie Matsumoto Kiyoshi potrete trovare diversi tipi di pappe. Tra quelle pronte ne esistono prevalentemente di due tipi: le pappe complete pronte in busta (con i cereali, i vegetali e le proteine) e i vasetti omogenizzati che sono per lo più pappe a base di riso, patate dolci, zucche, carote e mele.

Se il bambino è già svezzato, nei ristoranti troverete facilmente i menù per i più piccoli. Per quanto riguarda il latte in polvere, personalmente ho visto sempre presente quello Humana, ma non ho visto un grande assortimento di altri tipi di latte, per cui se vostro figlio è abituato ad una formulazione specifica, è bene portare il latte da casa, avendo cura magari di preparare delle bustine monodose che sono sicuramente meno ingombranti del barattolo e che consentono inoltre di portarlo in giro molto più facilmente, nelle escursioni giornaliere.

  • Ecco quindi il terzo consiglio: se proprio non potete farne a meno, portate le vostre pappe da casa perché quelle presenti in Giappone hanno gusti differenti, e se siete abituati allo stesso latte in polvere, portate anche quello ma in piccole dosi già pronte. Portate un solo biberon (facendo attenzione a non dimenticarlo mai in albergo), ma tenete presente che in farmacia si trova facilmente anche quello;

Dove trovare succhi di frutta, biscotti e snack in Giappone

Succhi di frutta, biscotti e snack: uno straordinario alleato dei miei viaggi è stato seven/eleven, ovvero il combini onnipresente dove si trova praticamente ogni cosa, dagli oggetti per l’igiene personale agli snack, dai bento di sushi al caffè, dai manga alle riviste di economia.

Nei combini si trovano facilmente i succhi di frutta “spremibili” (come quelli plasmon) con il tappo apri e chiudi per poterlo consumare in più riprese. Inoltre è possibile trovare tantissimi tipi di biscotti e snack adatti anche ai neonati.

  • Ecco quindi il quarto consiglio: portate succhi e snack solo per il viaggio in aereo e per il primo giorno, e divertitevi poi insieme al vostro bimbo, a scegliere snack e succhi direttamente al combini.

Si trovano i seggiolini nei ristoranti in Giappone?

La prima volta che sono stata in Giappone con Aurora Georgia, ho portato con me un seggiolino da viaggio della Tuc Tuc, piccolo come una borsetta ed adattabile ad ogni tipo di sedia. Si tratta comunque di un oggetto ingombrante e per la verità per nulla necessario. In Giappone tutti i locali hanno a disposizione dei più piccoli i seggioloni, l’unico mio consiglio, è di portare una cintura per assicurare i bambini più piccoli al seggiolone. Infatti nella maggior parte dei locali, i seggioloni per bambini sono solamente sedie molto alte, ma comunque aperte, per cui i bambini più vivaci che si muovono tanto a tavola, rischiano di scivolare giù.

Che passeggino portare per un viaggio in Giappone?

Se il bambino è davvero molto piccolo, valutare di lasciare il passeggino a casa e di portare con voi il marsupio. Infatti i treni possono essere molto affollati, ed il passeggino potrebbe essere un problema.

Se però il bambino pesa già più di 7 oppure 8 kg, vale la pena portare il passeggino, al fine di salvaguardare anche la schiena di mamma e papà.

Per i passeggini, il mio consiglio è di portarne un super leggero (in commercio ce ne sono anche da poco più di 3 kg) e di tenere il portaoggetti perennemente vuoto. Infatti in metropolitana (ed anche negli spazi aperti), non sempre ci sono rampe e ascensori, e spesso si è costretti a prendere in braccio il neonato e chiudere il passeggino anche 4 o 5 volte, per un solo spostamento.

  • Ecco quindi il quinto consiglio: viaggiate leggeri, senza portare dall’Italia il seggiolino per i pasti, e usate un passeggino molto leggero, mantenendo il portaoggetti sempre vuoto di modo tale che possa essere chiuso in modo agevole.

 

Avete altri dubbi? Domande? Chiamateci allo 079 4812011 e se avete altre domande su come affrontare un viaggio in Giappone con bambini piccoli, chiedete della mamma di Aurora Georgia :-)

 

Mirtilla

Potrebbe interessarti

Viaggio individuale
Giappone per Gaijin
12 notti
Giappone
Giappone per Gaijin

Volete scoprire la vostra anima orientale? Vivete il Giappone come non avete mai immaginato. Metropoli futuriste e paesaggi mozzaf ...

Da 2190 € scopri di più
Viaggio individuale
Sogno giapponese
11 notti
Giappone
Sogno giapponese

Questa esperienza di viaggio Blueberry Travel è stata studiata per svelarvi alcuni dei luoghi più suggestivi del paese del sol ...

Da 2150 € scopri di più

ultimi articoli

Viaggio in Giappone: 5 buoni motivi per NON prendere la colazione in hotel
Giappone
25 Agosto 2018
Viaggio in Giappone: 5 buoni motivi per NON prendere la colazione in hotel

Questi sono 5 motivi per cui dovreste valutare con attenzione di non acquistare la prima colazione ...

Viaggio in Giappone, IC card per i mezzi pubblici: Suica, Pasmo o Icoca?
Giappone
09 Maggio 2018
Viaggio in Giappone, IC card per i mezzi pubblici: Suica, Pasmo o Icoca?

Ecco un articolo nel quale vi diciamo come spostarvi in Giappone con i mezzi pubblici e quali card ...