Viaggi Naturalistici

5 siti UNESCO in Perù

06 Ottobre 2021

Noi tutti parliamo spesso di UNESCO, di quali siano i luoghi definiti patrimonio, di come siano belli e importanti. Ma di cosa si occupa esattamente, l'Unesco?

L'identificazione, la protezione, la tutela e la trasmissione alle generazioni future del patrimonio culturale, storico e naturale di tutto il mondo rientrano tra le missioni principali dell'Unesco, l'organismo delle Nazioni Unite.

Fino ad oggi, in base alla convenzione, l'Unesco a riconosciuto un totale di 1154 siti presenti in 167 paesi del mondo.


Sono molti i gioielli di architettura che si lasciano scoprire dai viaggiatori in ogni città peruviana. Tesori archeologici, incaici o pre-incaici, spagnoli o post-coloniali saranno lo scenario del nostro viaggio individuale o di gruppo.

Ecco di seguito i principali siti Patrimonio dell'Umanità in Perù:


 

CITTA' DI CUZCO  


L'origine della città di Cuzco risale alla notte dei tempi ed è legata ad una popolare leggenda secondo la quale nel XII secolo emersero dal Lago TIticaca i figli del Dio del Sole che dovevano, per volere del padre, fondare un nuovo regno per migliorare la vita della popolazione. Nacque così Cuzco, che in lingua Quechua, significa "Ombelico del Mondo".

In effetti, Cuzco, divenne il centro dell'impero Inca, con grandi piazze, palazzi di pietra e bellissimi templi decorati in oro. Molte di queste costruzioni sono rimaste fino ai giorni nostri. Poi arrivò la colonizzazione spagnolo che dal 1532 spazzò l'impero Inca, trasformando Cuzco in una moderna città coloniale, caratterizzata da gallerie, balconi in legno intarsiato e chiese barocche.


MACHU PICCHU


L'affascinante Machu Picchu, detta anche "Città Perduta degli Incas", fu costruita probabilmente nel 1440 dall'imperatore Pachacutec, per alcuni, come sua residenza estiva, per altri, come Santuario dedicato alle Sacre Vergini del Sole, a causa dei ritrovamenti di molte mummie di sesso femminile.

Certamente Machu Picchu è legata al culto del sole e degli astri, si crede che sia stata abitata da esperti sacerdoti che conoscevano i meccanismi celesti come equinozi e solstizi. A mezzogiorno del 21 marzo e del 21 settembre, durante gli equinozi di primavera e di autunno, infatti, il sole si trova precisamente sopra il pilastro di quella che è ritenuta la più importante pietra della città: "L'Intihuatana"; che aveva quindi la funzione di un vero orologio solare.
 La conquista spagnola del 1532 segnò il definitivo abbandono da parte della popolazione.

CENTRO STORICO DI LIMA


Lima, la capitale del Perù, che si affaccia sugli impetuosi cavalloni del Pacifico, è una metropoli dalla civiltà millenaria, dove le solenni processioni religiose risalenti al XVIII secolo, sono ancora oggi molto sentite.

Fondata da Francisco Pizarro nel 1530, fu ed è tutt'oggi un centro culturale molto importante per le sue numerose università e scuole, vari musei ricchi di antichità peruviane e alcune biblioteche. Anche se affollato, il centro di Lima ti affascinerà perché è un vero e proprio tesoro di storia antica. Il cuore di questo centro è la Plaza de Armas, con la cattedrale che conserva l'urna funeraria di F.Pizarro e la Plaza Mayor. Molte altre chiese risalenti al colonialismo sono riccamente adorne di sculture e riflettono le forme del Rinascimento. Di solito le piazze sono ornate da giardini e fontane e da statue di eroi nazionali.


CENTRO STORICO DI AREQUIPA

Grande un decimo della capitale Lima, Arequipa la eguaglia con fierezza per la sua importanza storica e le sue tradizioni.

Dominata da tre maestosi vulcani, gode di una magnifica posizione ed è chiamata anche "Città Bianca" per i suoi edifici costruiti con la pietra bianca locale sillar. E' stata dichiarata meritatamente Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 2000 e la gigantesca cattedrale, da sola, giustifica una visita alla città. La storia di questo edificio è segnata dalle disgrazie: distrutta da un incendio nel 1844, rimase nuovamente danneggiata dal terremoto del 1868 e nel 2001 un altro sisma ha fatto crollare uno dei giganteschi campanili. Costruita un'altra volta, la chiesa occupa un intero lato della Plaza de Armas e al suo interno racchiude opere che le danno un tocco di internazionalità.
Altri luoghi di interesse storico e affascinanti sono: il Monastero di Santa Catalina, costituito da un susseguirsi di cortili, vie e piazzette sulle quali si affacciano le celle delle monache; la Chiesa della Compagnia di Gesù e la Chiesa di San Francesco.


LINEE DI NAZCA


Tra la città di Nazca e quella di Palpa, si estende un arido altopiano: il Deserto di Nazca, culla di un mistero che interroga i visitatori da molti anni. Si trovano infatti qui le linee di Nazca, geroglifici famosi in tutto il mondo e costituiti da oltre 13.000 linee che in 800 disegni raffigurano soprattutto animali stilizzati: condor, colibrì, scimmie, un ragno di 45 metri, una lucertola di 180 metri, pesci, balene e un animale ancora ignoto, col corpo maculato e una lingua penzolante. Realizzate tra il 300 a.C. e il 500 d.C., le linee sono oggi Patrimonio dell'Umanità. Sono diverse le interpretazioni su cosa servissero queste linee: si suppone fossero una forma di culto o avessero un significato astronomico, o ancora indicassero la via ai pellegrini per la città cerimoniale di Nazca. 

 

Paolo Azzu

Se sei interessato a saperne di più puoi consultare la nostra pagina di viaggi in Perù. Se vuoi maggiori informazioni non esitare a contattarci via telefono, allo 0794812011, mail info@blueberrytravel.it o canali social.

Newsletter

Odiamo lo spam tanto quanto te. Ti invieremo solamente alcune comunicazioni inerenti i nostri viaggi ed in nessun caso il tuo indirizzo sarà dato ai nostri partner.