Maestosi ghiacciai, vasti altopiani innevati, ripide montagne che si gettano nell'oceano artico, orsi polari, volpi artiche, balene, trichechi e foche: alle isole Svalbard l’uomo pare un estraneo che quasi disturba l’ambiente naturale aspro e incontaminato. Affascinante crociera esplorativa per raggiungere 80° di latitudine nord a soli 1000 km dal Polo Nord.

HIGHLIGHTS

  • Navigazione nell'Artico più estremo a 1000 km dal Polo Nord
  • Escursioni a terra adatte a tutti al cospetto di vasti ghiacciai e panorami sensazionali
  • Orsi Polari, cetacei e avifauna dell'Artico
  • L'arcipelago abitato più a nord del mondo

ITINERARIO

Giorno 1  Longyearbyen (isole Svalbard) – inizio della navigazione

Arrivo a Longyerbyen, la piccola capitale delle isole Svalbard, l'arcipelago abitato più a nord del mondo. Imbarco nel pomeriggio e meeting informativo con lo staff di bordo per la presentazione dell'itinerario e un'introduzione relativa alle norme di sicurezza. Le la nave percorre le prime miglia della crociera lungo l'Isfjord. Cena e pernottamento a bordo.

Giorno 2  Krossfjorden - Ny Ålesund

Navigando con rotta nord lungo la costa occidentale, si raggiunge il Krossfjorden, dove è prevista un'escursione in gommone per ammirare il fronte del ghiacciaio “14 luglio”; le coste circostanti la lingua glaciale sono punteggiate da fiori variopinti e popolate da colonie di gabbiani e urie.
Quest'area offre inoltre ottime opportunità di osservare splendidi esemplari di foca barbata ma anche la volpe artica che presidia la base delle scogliere. Nel pomeriggio la navigazione prosegue volta di Ny Ålesund, un tempo miniera di carbone, oggi è un importante stazione di ricerca scientifica e meteorologica dove lavorano studiosi provenienti da tutto il mondo. Questo villaggio è considerato l'insediamento umano permanente più a nord del mondo; nei primi anni del 1900 da qui Amundsen e Nobile partirono in dirigibile alla conquista del Polo Nord.

Giorno 3  Liefdefjorden – isola Andøya – ghiacciaio Monaco

La giornata inizia con uno sbarco a terra per l'escursione sull'isola di Andøya, nei pressi dell'imboccatura del Liefdefjorden, dove non sarà difficile avvistare esemplari di avifauna artica come edredoni reali e oche zamperosee. La navigazione nel fiordo prosegue poi al cospetto dell'imponente ghiacciaio Monaco.

Giorni 4 e 5 Phippsøya - 81° nord

Lo sbarco a Phippsøya, nell'arcipelago delle Seven Islands, è il punto più settentrionale della crociera: 81° latitudine nord, a soli 540 miglia dal Polo Nord geografico. Gli orsi polari sono gli abitanti incontrastati di queste selvagge lande, raggiungibili in presenza di condizioni meteo e del ghiaccio favorevoli.
In alternativa si visita Sorg Fjord che nel XVII secolo è stata zona di caccia alle balene, dove oggi si radunano branchi di trichechi.

Giorno 6  Stretto di Hinlopen

La navigazione odierna si svolge nello stretto di Hinlopen, che separa le isole di Nordaustlandet e West Spitsbergen ed è popolato da foche, orsi polari e gabbiani. L'escursione in gommone in quest'area permette inoltre di osservare da vicino le scogliere di Alkefjellet colonizzate da una ricca avifauna artica.
Il programma della giornata prevede inoltre uno sbarco a terra nella baia di Augusta sull'isola Nordaustlandet, popolata da renne, trichechi e gabbiani d'avorio; la passeggiata si svolge al cospetto di vaste formazioni glaciali, tra scenari costieri plasmati dall'oceano e dai ghiacci nel corso dei secoli.

Giorno 7  Barentsoya - Edgeoya

Raggiunta l'isola Barentsoya, sbarco a Sundneset per la visita di un antico insediamento di cacciatori e per una passeggiata nella tundra alla ricerca di renne e oche facciabianca, particolarmente numerose in questa zona dell'arcipelago.
La seconda tappa del giorno si svolge lungo costa occidentale dell'isola Edgeøya per poi sbarcare con i gommoni in un'area disseminata di antichi resti di balene spinti a terra dalle correnti oceaniche; proseguendo verso l'interno, si raggiungono i margini di una gola dove nidificano gabbiani, urie ed altri uccelli artici che rappresentano un'importante fonte di nutrimento per volpi e orsi polari.

Giorno 8  Hornsund Fjord

La navigazione prosegue attraverso lo spettacolare fiordo di Hornsund, circondati da uno scenario mozzafiato di montagne a picco sul mare, che superano 1400 metri di altitudine e dalle quali nasce il nome "Spitsbergen" (montagne a punta). Quest'area, dove si trovano ben 14 ghiacciai, è l'habitat ideale di foche e orsi polari.

Giorno 9 Van Keulenfjord

Sbarco all'imboccatura del Van Keulenfjorden, dove numerosi scheletri di beluga, le piccole balene bianche, sono testimoni delle devastanti stagioni di caccia del XIX secolo; in quest'area non è difficile imbattersi in esemplari di questo affascinante cetaceo. In serata la navigazione prosegue nel Recherchefjorden, per poi proseguire in direzione di Longyearbyen.

Giorno 10 Longyearbyen

Arrivo a Longyerbyen nella notte e sbarco in mattinata.
L’itinerario della navigazione può subire modifiche in base alla condizioni meteorologiche e del ghiaccio, costantemente monitorate dallo staff di bordo. 

L’itinerario della navigazione può subire modifiche in base alla condizioni meteorologiche e del ghiaccio, costantemente monitorate dallo staff di bordo.

 

ISOLE SVALBARD

L'arcipelago è stato visitato per la prima volta alla fine del 1500 dall'esploratore olandese Willem Barents e da qui famosi esploratori come Amundsen, André e Nobile, sono partiti nei primi anni del 1900 alla conquista del Polo Nord.
Tra la fine del XIX e la prima metà del XX° secolo, i ricchi giacimenti di carbone hanno attirato l’attenzione di compagnie minerarie internazionali che hanno attivato alcuni siti di estrazione, tra i quali solo quello russo di Barentsburg è attualmente operativo, mentre quello di Ny Ålesund è stato trasformato in un centro di ricerca internazionale.
Longyearbyen, capoluogo delle isole con circa 1000 abitanti, è sede del Centro Ricerche Artiche dell’Università di Tromso e dal 2008 ospita la Banca Mondiale dei Semi dove è conservato l'intero patrimonio genetico della flora mondiale.
Le crociere esplorative proposte da Blueberry in collaborazione con qualificati operatori dell'Artico, permettono di vivere in totale sicurezza un'affascinante immersione nei territori all'estremo nord del pianeta, al cospetto di alcune tra le più maestose espressioni della natura.
 

ESCURSIONI SULLE ORME DEI GRANDI ESPLORATORI

Durante la navigazione lo staff di bordo organizza presentazioni, seminari e incontri a tema, ma soprattutto ad un intenso programma escursionistico per consentire a tutti i partecipanti di visitare le zone toccate dai famosi esploratori del secolo scorso e di entrare in contatto con la vera essenza delle Spitsbergen: la natura nelle sue forme più sensazionali.

MS PLANCIUS E MS ORTELIUS
Nate per la navigazione polare

MS Ortelius, varata nel 1989 in Polonia, è stata costruita per le attività di ricerca nell'Oceano Artico della Russian Academy of Science, mentre MS Plancius è stata varata nel 1976 e dedicata alle attività di ricerca oceanografica della Marina Olandese.
Negli anni recenti entrambe le navi sono state completamente ricondizionate per entrare nella flotta di Oceanwide Expeditions, storico operatore olandese specializzato nei programmi crocieristici nelle acque artiche e antartiche.
Le navi sono progettate per la navigazione polare (Ice Class MS Ortelius: 1A - MS Plancius 1D) con caretteristiche strutturali ottimali per affrontare in sicurezza il pack che avvolge le acque all'estremo nord del globo.
Sia MS Plancius che MS Ortelius dispongono di 53 cabine e 116 posti letto, ampie aree comuni e ponti esterni da cui osservare lo spettacolo della natura artica; a disposizione degli ospiti anche due ristoranti e un piccolo bar con una interessante raccolta di testi dedicati all'Artico liberamente consultabili dagli ospiti.
L'equipaggio ha una provata esperienza nella gestione delle crociere esplorative, per offrire sicurezza, comfort e un entusiasmante programma escursionistico accessibile a tutti.
La dotazione di bordo include inoltre alcuni gommoni utilizzati per gli sbarchi a terra nelle zone più inaccessibili dell'arcipelago.

 

Prezzi per persona in cabina con servizi privati (voli esclusi)

Cabina standard con oblò

  • Quadrupla € 3.870
  • Tripla € 4.720
  • Doppia € 5.500
  • Singola € 9.350

Cabina standard con finestra

  • Doppia € 5.930
  • Singola € 10.080

Partenze 2017

MS Ortelius:  3, 12, 21 agosto 2017
MS Plancius: 24 luglio - 11, 20 agosto 2017 

La quota comprende

  • crociera come da programma, sistemazione nella cabina prescelta con trattamento di pensione completa a bordo, incluse escursioni e sbarchi a terra
  • assistenza a bordo e durante le escursioni curata da esperte guide parlanti inglese

La quota NON comprende

  • costi fissi di prenotazione/assicurazione € 35 a persone
  • passaggi aerei (prenotabili autonomamente oppure in collaborazione con Blueberry Travel)
  • trasferimenti da/per l’aeroporto
  • Polizza facoltativa a copertura dei rischi di annullamento: 5,5% sul costo totale del viaggio
  • tutto quanto non indicato nel paragrafo "la quota comprende"

La quota di partecipazione in tripla e quadrupla prevede la condivisione della cabina con altri partecipanti (suddivisi tra uomini e donne), pertanto queste tipologie possono essere richieste anche da chi viaggia solo e non desidera prenotare la cabina singola.
Segnaliamo che la disponibilità di cabine triple e quadruple in condivisione è molto limitata.

Non è prevista la possibilità di condivisione con altri partecipanti per la sistemazione in cabina doppia.

La sistemazione in singola è da considerarsi su richiesta e soggetta a riconferma della compagnia di navigazione.

scrivici e parti