Giappone

Isole Yaeyema: cosa vedere, quando andare e come raggiungere la “Polinesia Francese” del Giappone

14 Gennaio 2021

Localizzate ad appena 111 km da Taiwan, le isole Yaeyama sono parte della prefettura di Okinawa e costituiscono l’arcipelago più a sud del Giappone. Questo paradiso formato da giungla tropicale, acque cristalline e spiagge di sabbia finissima è la destinazione ideale per tutti gli appassionati di sport acquatici, relax e natura. Si tratta inoltre di uno dei luoghi meno conosciuti da noi Gaijin, un paradiso segreto che dovresti seriamente considerare di visitare durante il tuo prossimo viaggio in Giappone.

L’arcipelago delle Yaeyama è composto da 19 isole, molte delle quali sono completamente disabitate. L’isola principale, nonché porta di ingresso per l’intera regione, è Ishigaki. Qui si trovano l’aeroporto, che è collegato con voli diretti a Tokyo, Osaka e Naha (la capitale della prefettura di Okinawa), e il porto, da cui si possono raggiungere quasi tutte le altre isole dell’arcipelago.

Le isole principali dell’arcipelago delle Yaeyama: cosa vedere

Ishigaki, Taketomi e Iriomote sono le 3 isole più importanti di tutto l’arcipelago. Nel caso stia valutando un viaggio in questo eden ti consiglio di prevedere i tuoi pernottamenti a Ishigaki e un’altra isola a scelta tra le altre 2 o l’isola di Kohama (dove si trova l’Haimurubushi resort). Numerosi battelli collegano Ishigaki a tutte le altre isole principali.  Considerato che le distanze sono abbastanza modeste scegliendo di pernottare in due isole potrai godere di tutte le bellezze dell’arcipelago.

Ishigaki

Oltre ad essere la porta di ingresso per le isole Yaeyama, Ishigaki è anche il centro urbano più a sud di tutto il Giappone (la popolazione è di poco inferiore ai 50.000 abitanti). L’isola ospita alcune spiagge stupende e, se sei interessato allo snorkeling, troverai numerosi punti dove è presente la barriera corallina.

Puoi raggiungere Ishigaki, e quindi tutto l'arcipelago delle Yaeyama, con voli diretti da Tokyo (circa 3 ore e mezza di percorrenza) e Osaka (circa 2 ore e mezza). L'aeroporto di Naha, la città più importante della prefettura di Okinawa, dista circa 50 minuti di volo (e ci sono diversi diversi voli al giorno).

Da Ishigaki è poi possibile raggiunge le altre isole dell'arcipelago, prendendo i numerosi battelli che partono dal porto.

Oltre alle spiagge l’isola di Ishigaki offre altre attrazioni molto interessanti. Anche durante una giornata di pioggia non si corre quindi il rischio di annoiarsi. Ecco le cose da non perdere:

Kabira Bay

Si tratta di uno dei punti panoramici più spettacolari di quest’angolo del paradiso. Raggiungibile in circa 45 minuti di autobus da Ishigaki city, Kabira Bay offre una vista spettacolare sulle acque cristalline, la giungla tropicale e le spiagge circostanti. Se decidi di camminare nei dintorni puoi visitare il tempio di Kabira. Si tratta di un piccolo santuario inserito in un fantastico contesto naturalistico.

Non è possibile nuotare o fare immersioni nelle acque cristalline di Kabira Bay. Puoi però fare un’escursione su barche dotate di fondo in vetro, ammirando quindi i fondali di queste acque meravigliosamente limpide.

Come arrivarci: puoi arrivare a Kabira Bay prendendo un autobus da Ishigaki City (circa 45 minuti)

La foresta delle palme di Yonehara

Uno dei modi migliori per immergersi in questo paradiso tropicale è quello di fare una passeggiata tra le palme autoctone di quest’angolo di Giappone. Per questo puoi considerare di percorrere i sentieri che attraversano la foresta delle Palme di Yonehara, dove potrai ammirare diverse specie di palme, tra cui le “Yonehara” (alte fino a 20 metri)

Come arrivarci: puoi raggiungere la foresta delle palme di Yonehara in bus (circa 40 minuti da Ishigaki city)

Mercato di Ishigaki

Situato al centro della città, il mercato è il luogo ideale se vuoi acquistare prodotti locali. Qui si possono trovare frutta e verdura fresca proveniente da tutto l’arcipelago, pesce e carne (tra cui il manzo di Ishigaki). Al secondo piano è inoltre possibile trovare sounvenir da portare a casa; mentre al terzo piano ci sono diversi ristoranti (che in alcuni casi preparano i prodotti che avete acquistato nello stesso mercato).

Come arrivarci: il mercato si trova in centro città, a pochi minuti di cammino dal porto.

Isola di Iriomote

Iriomote si trova a circa 40 minuti di battello dal porto di Ishigaki. L’isola è quasi completamente ricoperta da una fitta giungla tropicale, ed è contraddistinta da una natura selvaggia ed iconica che attira ogni anno tantissimi visitatori che ne ammirano i fiumi, il mare e le cascate.

Una delle attività più spettacolari da provare sull’isola è la crociera attraverso la giungla (che si può fare in barca o kayak). Ci sono infatti 2 fiumi che si spingono all’interno di Iriomote, i fiumi Nakama e Urauchi, da cui è possibile ammirare la splendida natura dell’isola (e alcune cascate tra cui le Pinaisara).

Iriomote è inoltre considerato uno dei paradisi per tutti coloro che amano le immersioni. Lo stretto di mare che separa Iriomote e Kohama è infatti conosciuto come “Manta Way”, tratto di mare in cui, specialmente nei mesi da aprile a giugno, è possibile incontrare le mante.

Una piccola curiosità, tra i tanti animali che popolano l’isola uno dei più famosi è il gatto di Iriomote, una specie di gatto selvatico che è possibile trovare solo in quest’angolo di Mondo.

Isola di Taketomi

Situata ad appena 10 minuti di battello dal porto di Ishigaki, Taketomi è l’isola dove lo stile di vita “Okinawese” viene preservato al meglio. Ad eccezione del terminal del piccolo porto, tutti gli altri edifici seguono i canoni architettonici tradizionali di questa parte di Giappone (anche le nuove costruzioni). Si tratta infatti di piccole case ad un piano circondate da recinti in pietra. Non è possibile recarsi nei templi dell’isoletta a meno che non si sia intenzionati a pregare (niente visite per fare fotografie).

A Taketomi si trovano alcune spiagge splendide. Non ci si sposta in auto ma a piedi, in bicicletta, o su carri trainati dai così detti "bufali d’acqua".

Le altre isole: Yonagumi

Vero e proprio paradiso terreste, l’arcipelago delle Yaeyama è stato benedetto dalla natura con bellezze davvero incredibili e, tra le isole più sorprendenti, c’è sicuramente Yonagumi. La più remota isola dell’arcipelago può essere raggiunta in aereo da Ishigaki e Naha, o con una traversata di circa 4 ore in battello dal porto di Ishigaki.

Yonagumi è famosa per l’ecosistema unico dell’isola. La bellezza di quest’angolo di Giappone può essere apprezzato al meglio se si è dei subacquei (e non alle prime armi). Lungo le coste dell’isola è possibile vedere i pericolosi squali martello nonché i molto più tranquilli (e maestosi) squali balena.

Inoltre, lungo le coste sud dell’Isola, è possibile ammirare le così dette “rovine subacquee” di Yonagumi. Si tratta di formazioni rocciose perfettamente scolpite da sembrare opera dell’uomo (e costituiscono tuttora un piccolo mistero).

Nella terraferma è inoltre possibile vedere dal vivo i cavallini di Yonagumi, una specie autoctona che si trova solo su quest’isola.

Le migliori spiagge delle isole Yaeyama

Con decine di spiagge stupende l’arcipelago delle Yaeyama è un vero e proprio paradiso per tutti coloro che amano acque cristalline, spiagge di sabbia finissima e sport acquatici.

Questa la nostra personale top 7 delle spiagge da non perdere:

1- Spiaggia di Fusaki (isola di Ishigaki)

Questa spiaggia si trova sulla costa ovest dell’isola e può essere raggiunta in autobus da Ishigaki city. Offre una rete di protezione contro le meduse (che possono presentarsi da Maggio a Ottobre), bar e ristoranti negli hotel vicini. E’ inoltre possibile noleggiare attrezzature per sport acquatici.

2- Sunset Beach (isola di Ishigaki)

Localizzata nel nord dell’isola, Sunsent Beach è il luogo ideale se vi piace nuotare in acque limpide e cristalline. Come dice il nome è anche una location molto suggestiva, e romantica, per ammirare il tramonto. Oltre ad offrire la possibilità di noleggio attrezzature per sport acquatici è presente una rete di protezione contro le meduse.

3- Spiaggia di Yonehara (isola di Ishigaki)

Non lontana da Kabira Bay questa spiaggia non offre molti servizi, anche se sono presenti dei ristoranti. E’ però molto popolare tra gli amanti di snorkeling e immersioni. Il motivo? Lo spettacolare ambiente marino che si può scoprire ad appena pochi metri di profondità. Anche Yonehara beach può essere raggiunta in bus da Ishigaki city.

4- Hoshizuna (isola di Iriomote)

Questa spiaggia si trova sull’isola di Iriomote ed è famosa per i suoi chicchi di sabbia a forma di stella (si tratta in realtà di scheletri di piccolissime creature marine). Puoi raggiungere la spiaggia di Hoshisuma prendendo un traghetto dal porto di Ishigaki fino a Uehara (percorrenza circa 45 minuti). Da qui non ti resta che prendere un bus o noleggiando una bicicletta.

5- Moon Beach (isola di Iriomote)

Al numero 5 della nostra TOP c’è un’altra spiaggia di Iriomote, Tsukihagama, meglio conosciuta come Moon Beach (tsuki significa luna in Giapponese). La sabbia finissima, e la limpidezza delle acque della baia, rende quest’angolo di Iriomote il luogo ideale per rilassarsi e fare una bella nuotata. E’ inoltre un posto molto affascinante dove ammirare il tramonto.

Puoi raggiungere Moon beach prendendo il battello dal porto di Ishigaki (circa 45 minuti) e da qui un autobus (anche noleggiare una bici può essere un’ottima idea).

6- Spiaggia di Kondoi (isola di Taketomi)

Bellissima spiaggia di sabbia finissima con acque color turchese è il luogo ideale per godersi il sole e fare una bella nuotata (attenzione alla marea però). La spiaggia è attrezzata e nei dintorni si possono trovare alcuni ristoranti e bar. Puoi raggiungere Taketomi con una breve traversata in battello da Ishigaki (percorrenza circa 10 minuti). Dal porticciolo di Taketomi puoi camminare (circa 2 chilometri) o noleggiare una bicicletta.

7- Haimurubushi (isola di Kohama)

Indiscutibilmente la più bella spiaggia della piccola isola di Kohama, Haimurubushi è il luogo ideale per rilassarsi in una cornice magica. E’ inoltre possibile praticare molte attività e noleggiare attrezzature per sport acquatici, ed è presente una rete di protezione contro le meduse. Puoi raggiungere la spiaggia di Haimurubushi da Ishigaki prendendo un battello (la percorrenza è di circa 30 minuti). Dal piccolo porto di Kohama è possibile approfittare della navetta che porta direttamente alla spiaggia.

Fuori TOP, la spiaggia di Nishihama (isola di Hateruma)

In realtà la spiaggia di Nishihama è stata votata come la spiaggia più bella del Giappone nel 2017 (meriterebbe probabilmente il primo posto). È fuori dalla TOP in quanto abbastanza difficile da raggiungere, considerati i circa 70 minuti di battello che occorrono dal porto di Ishigaki. La spiaggia è composta da sabbia bianca finissima, è lunga circa 1 chilometro e il colore dell’acqua è azzurro intenso. E' inoltre parzialmente attrezza e si può noleggiare attrezzatura per sport acquatici.

Quando andare alle Yaeyama

Trovandosi ai confini dell’area tropicale, le isole Yaeyama hanno un clima gradevole tutto l’anno. Se però vuoi goderti al meglio le spiagge e le acque cristalline dell’arcipelago ti suggeriamo di intraprendere il viaggio nei mesi compresi tra Aprile e Ottobre. Questa una breve panoramica per aiutarti a scegliere quando andare:

Primavera

A partire da metà marzo le spiagge dell’arcipelago cominciano ad animarsi (sono le prime in Giappone). L’acqua è ancora leggermente fredda ad inizio mese ma si riscalda nelle successive settimane. Ad aprile la temperatura è molto gradevole. Il clima è solitamente molto piacevole (non troppo caldo né troppo freddo).

Estate

Da metà maggio le temperature subiscono un deciso incremento e il caldo può farsi sentire (anche a causa dell’umidità). Da luglio comincia inoltre la stagione dei tifoni, che dura fino a settembre (il mese in cui statisticamente se ne verificano di più). Si tratta inoltre di un periodo di altissima stagione e i prezzi subiscono aumenti considerevoli.

Autunno

Da metà ottobre a metà novembre l’acqua dell’oceano rimane calda e si possono fare piacevoli nuotate. Anche all’esterno le temperature sono gradevoli. Ad ottobre sono ancora possibili tifoni (ma si presentano raramente).

I tifoni

I tifoni non devono spaventare eccessivamente (sono abbastanza comuni in tutto il Giappone durante l’estate). Si tratta di fenomeni transitori e abbastanza repentini (durano circa 48 ore) e tutto il paese è preparato per affrontarli al meglio. Tra gli inconvenienti più comuni ci sono la necessità di rimanere nel proprio hotel e i ritardi o cancellazioni dei voli.

Panoramica delle temperature medie minime e massime

Marzo: (dalla seconda settimana): minima 17.5; massima 22
Aprile: minima 20.7; massima 25.8
Maggio: minima 23.5; massima 28.3
Giugno: minima 25.7; massima 30.1
Luglio: minima 27.1; massima 31.8
Agosto: minima 28.5; massima 30.5
Settembre: minima 25.3; massima 30.5
Ottobre: minima 23; massima 28.2
Novembre: minima 20.3; massima 25.1

I migliori Tour Blueberry Travel per visitare le Isole Yaeyama

Se desideri visitare le isole Yayema con un tour individuale puoi scegliere un qualunque viaggio su misura in Giappone e richiederci di aggiungere un'estensione in questo arcipelago da favola. Solitamente proponiamo di trascorrere 6 giorni ad Ishigaki, presso il resort Fusaki Beach. Questo ti darà modo di fare delle escursioni in giornata sulle altre isole delle Yaeyama, ma avere la spiaggia di Fusaki (una delle più belle di Ishigaki) a pochi metri di distanza.

Se stai programmando un viaggio di nozze puoi invece valutare il nostro Tour “Viaggio di nozze Giappone e Okinawa”, studiato appositamente per i nostri viaggiatori in luna di miele.

In tutti i nostri Tour individuali è sempre previsto il nostro servizio In Giappone Mai Soli. E’ quindi inclusa l’accoglienza in aeroporto da parte di un nostro collaboratore parlante italiano, l’accompagnamento nel tuo hotel (con i mezzi pubblici), l’accesso alle nostre mappe interattive giornaliere (che ti consentiranno di sfruttare al meglio ogni singolo secondo che trascorrerai nel paese nipponico).

Non è finita! Ti forniremo un numero di emergenza in italiano, sempre disponibile (H24), che potrai contattare in caso di necessità. Devi parlare con il farmacista per una medicina? Recarti in una clinica per un controllo? Ti sei perso e hai bisogno di chiedere informazioni su dove ti trovi? Potrai contattare il nostro numero di emergenza

Preferisci visitare il Giappone con un nostro tour in piccolo gruppo GiappoTour? Scegli il viaggio che preferisci e richiedici di estendere il tuo soggiorno, su base individuale, alle Yaeyama. Ti suggeriremo la soluzione migliore per te!

Puoi scegliere di pernottare alle Yaeyama solo su un’isola (Ishigaki) o optare per passare qualche giorno su un’isola minore (noi consigliamo Kohama)

Curiosità e informazioni utili

Ecco alcune curiosità sulle isole Yaeyama che potresti trovare interessanti:

Il Gatto di Iriomote

Si chiama Prionailurus bengalensis iriomotensis ma è conosciuto al mondo semplicemente come “Gatto di Iriomote”. Si tratta di un gatto selvatico, delle dimensioni di un più comune gatto domestico, che si trova solo sull’isola di Iriomote. Questo felino è un eccellente nuotatore (anche se non ama particolarmente stare a mollo) e preferisce dormire durante il giorno e cacciare durante la notte.

Le KBG 84 – le Idol più anziane in circolazione

La band KBG 84 è nata sulla piccolissima isola di Kohama. L’età media delle componenti di questo ensemble musicale è di 84 anni, cosa che rende le KBG 84 la idol band più anziana di tutto il Giappone (e probabilmente del mondo).

Le KBG 84 si esibiscono regolarmente nei festival di Okinawa ma non solo. Hanno anche affrontato un tour in Giappone con alcuni concerti a Tokyo.

Ecco il video di una delle loro canzoni più conosciute, come and dance

Guida a destra

Alla fine della seconda guerra mondiale tutta la prefettura di Okinawa è passata sotto il controllo degli Stati Uniti. È stato quindi posto l’obbligo di guida sulla parte destra della strada.

Questa regola non è stata modificata neanche quando Okinawa è tornata sotto la sovranità giapponese, nel 1972, essendo stati necessari altri 6 anni perché le autorità locali potessero porre in essere i necessari cambiamenti alla circolazione (tra cui il cambio di sede di tutte le porte degli autobus).

A seguito del cambio di sede stradale, avvenuto nel 1978, ci sono stati diversi incidenti, anche con vittime, causati da autisti che sbagliavano manovra agli incroci. 

Grazie per aver letto questo articolo! Se hai bisogno di informazioni o stai pensando ad un viaggio in Giappone non esitare a chiamarci allo 0794812011 (siamo sempre felici di parlare di viaggi) o scriverci una mail ad info@blueberrytravel.it

Mata nee!

Gian Paolo Serra

 

Pics courtesy of Hirata Kanko Tourism

Newsletter

Odiamo lo spam tanto quanto te. Ti invieremo solamente alcune comunicazioni inerenti i nostri viaggi ed in nessun caso il tuo indirizzo sarà dato ai nostri partner.