Scandinavia

Il Patrimonio dell'Umanità nelle Repubbliche Baltiche

02 Giugno 2021

L'Unesco è l'organismo delle Nazioni Unite che si occupa della promozione di attività culturali, scientifiche ed educative; negli anni '70 ha creato World Heritage List il progetto finalizzato alla tutela di alcune zone del globo particolarmente interessanti dal punto di vista culturale, naturalistico e storico. Questa importante iniziativa ha anche lo scopo di promuovere un approccio al viaggio sostenibile e rispettoso di ogni espressione dell'estro umano.
Ecco una selezione dei siti Patrimonio dell'Umanità in Estonia, Lettonia e Lituania inclusi nei nostri itinerari individualidi gruppo alla scoperta delle Repubbliche Baltiche.

Repubbliche Baltiche - Riga

© Latvia.travel

Centro Storico di Tallinn, Estonia

Le origini di Tallinn risalgono al XIII secolo, quando i cavalieri dell'Ordine Teutonico costruirono una struttura fortificata sulle rive del Mar Baltico. Successivamente la città è divenuta un porto commerciale della Lega Anseatica e la ricchezza dei mercanti dell'epoca è testimoniata dall'opulenza di chiese, edifici pubblici e abitazioni private. Nonostante i numerosi incendi e le guerre che hanno seriamente minacciato la città, il nucleo storico è perfettamente conservato e rappresenta un mirabile esempio di centro mercantile attivo tra il XIV e il XVII secolo.

Repubbliche Baltiche - Tallinn

© Visit Estonia

Centro storico di Riga, Lettonia

Anche Riga, la Capitale della Lettonia, è molto legata ai commerci nel Baltico, in particolare tra il XIII e il XV secolo quando dal suo porto transitava una parte rilevante dei commerci tra Oriente e Occidente.

Il nucleo urbano di epoca medievale è stato distrutto da guerre e vasti incendi. La svolta urbanistica della città avviene nel 1800, quando gli edifici nelle immediate vicinanze del centro furono rasi al suolo per lasciare spazio a nuove architetture, inizialmente neoclassiche e subito dopo in stile Art Nouveau. Questi palazzi hanno conservato pressoché intatto lo stile eccentrico e floreale di cui Riga è considerata il punto di riferimento in Europa.

Repubbliche Baltiche - Riga

© Latvia.travel

Centro storico di Vilnius, Lituania

Nel corso dei secoli la Capitale lituana ha subito una serie pressoché interminabile di invasioni e dominazioni ad opera di tedeschi, polacchi, svedesi e russi. In virtù del suo tumultuoso passato, questa città racchiude un inedito miscuglio di aspetti culturali eterogenei che si sono intrecciati con le tradizioni locali. Ne sono testimonianza le centinaia di edifici storici in stile gotico, barocco e rinascimentale racchiusi nel piccolo centro della città.

Repubbliche Baltiche - Vilnius Lituania

© GoVilnius 

Penisola Curlandese, Lituania

I primi insediamenti umani su questa incredibile penisola sabbiosa, lunga quasi 100 km e larga al massimo 4, risalgono all'epoca preistorica. La penisola Curlandese rappresenta il costante confronto tra la natura e l'uomo che fin dall'antichità combatte contro la forza dei venti e del mare per preservare questo fragile ecosistema sulle rive del Mar Baltico.

Repubbliche Baltiche - Penisola Curlandese Lituania

© Lithuania.travel

Vuoi ammirare il Patrimonio Unesco delle Repubbliche Baltiche? Ecco i nostri viaggi individuali e i tour di gruppo alla scoperta dei paesi della nuova Europa.

 

Manuel Cazzaniga

Newsletter

Odiamo lo spam tanto quanto te. Ti invieremo solamente alcune comunicazioni inerenti i nostri viaggi ed in nessun caso il tuo indirizzo sarà dato ai nostri partner.