Il Coronavirus e il mondo dei viaggi

Il nostro Paese e il mondo intero si trovano ad affrontare in questi giorni un’emergenza di enorme portata. Il continuo diffondersi del nuovo corona virus, COVID 19 ha portato in pochi giorni a restrizioni delle nostre libertà, inclusa quella di viaggiare, per difenderci dalla minaccia rappresentata da un nemico piccolissimo quanto agguerrito. 

Siamo però consapevoli e convinti che rinunciare in via transitoria a queste libertà, e al nostro stile di vita, ci consentirà nell’arco di poco tempo di poter ricominciare a viaggiare e a goderci appieno i piaceri che al momento ci sono preclusi. Siamo altresì convinti che, una volta usciti dall’emergenza, l’esperienza vissuta ci avrà migliorato come individui e Comunità.

Per questo motivo ribadiamo le disposizioni che il Governo ci ha impartito e ricordiamo che è necessario restare a casa. 

All'interno di quella che è stata definita FASE 2, alcune restrizioni sono state allentate, ma è bene rifarsi sempre alle disposizioni di Governo, Regioni e Comune di appartenenza per informarsi sulle restrizioni/allentamenti previsti nella propria zona. Una situazione di tale portata necessitava di una regolamentazione eccezionale, anche nel mondo del turismo, per questo il Governo ha varato, in data 02 marzo 2020, il decreto legge n.9 convertito nella Legge 24 aprile 2020, “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, recante misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19”. che, in deroga a quanto previsto dal codice del turismo, stabilisce le condizioni per recedere dal contratto di pacchetto turistico in seguito all’emergenza del nuovo corona virus (potete leggere il testo di tale legge direttamente nella Gazzetta Ufficiale

La Legge è stata concepito nell’ottica di tutelare tutti i soggetti della filiera turistica a partire dal viaggiatore (il cui investimento resta intatto senza perdita alcuna), fino alle agenzie di viaggio arrivando poi ai tour operator. Consente inoltre la riorganizzare del flusso di lavoro con i propri fornitori in modo fluido e secondo tempistiche adeguate. Fatta questa indispensabile premessa ci teniamo a precisare che i nostri operatori hanno preso contatti con tutti i viaggiatori le cui date di partenza erano previste entro il 3 maggio, per fornire indicazioni dettagliate sulla tutela del loro investimento e sulle modalità da attuare in armonia con quanto indicato dal decreto. Ci sia consentita una doverosa nota per tutti i viaggiatori che, in questo periodo, avrebbero dovuto svolgere il loro viaggio di nozze in Giappone.

Il sogno di questo paese meraviglioso non svanirà ed è solo rimandato, per questa ragione a tutte le coppie che hanno prenotato un viaggio di nozze in Giappone con partenza entro il 3 aprile, regaleremo un corso di “Giapponese di sopravvivenza” da 2 ore da tenersi via Skype con una nostra collaboratrice. La nostra collaboratrice ha deciso di fornire questo servizio a titolo gratuito. Come abbiamo potuto tutti verificare, la situazione in Italia (e nel mondo) è costantemente in evoluzione e pertanto chiediamo tutta la comprensione dei nostri viaggiatori in quanto al momento non siamo in grado di dare informazioni a riguardo. Monitoriamo sempre i canali ufficiali di modo tale da agire di conseguenza. Valuteremo caso per caso le specifiche richieste che ci giungeranno via mail.Le limitazioni per i trasporti aerei e gli spostamenti, dureranno fino al 31 luglio, ovvero termine dello Stato di Emergenza? La risposta è no, ed è opportuna una premessa. Cos’è lo Stato di Emergenza?

<<Lo stato di emergenza può essere dichiarato al verificarsi o nell’imminenza di calamità naturali, oppure per eventi connessi all'attività dell'uomo, che per intensità ed estensione devono essere fronteggiati con immediatezza di intervento con mezzi e poteri straordinari. Può essere dichiarato anche in caso di calamità naturali o gravi eventi all’estero. La durata dello stato di emergenza non può superare i 180 giorni e può essere prorogata di altri 180 giorni, con ulteriore deliberazione del Consiglio dei Ministri - fonte Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Protezione Civile>>

Trattasi quindi di uno strumento utilizzato dal nostro ordinamento, che consente una gestione più snella da parte del Presidente del Consiglio dei Ministri, di questioni che, viceversa, richiederebbero più tempi burocratici e percorsi differenti. 

In merito al dubbio sollevato circa lo Stato di Emergenza invitiamo a seguire il video della Conferenza Stampa del presidente Conte tenutasi il 24 marzo 2020 - per comodità ecco il link ufficiale del Canale Palazzo Chigi -  nella quale lo stesso Presidente chiarisce il tema da sollevato circa la dichiarazione dello Stato di Emergenza fino a luglio e la validità delle misure restrittive.

E’ proprio in conseguenza allo Stato di Emergenza che attraverso i DPCM si sono potute applicare velocemente limitazioni ad alcune libertà (libera circolazione ad esempio) in nome della tutela di bene più ritenuto più importante: la salute.

Lo stesso Presidente del Consiglio ha auspicato ad una rimozione delle restrizioni molto prima di tale termine. Da quanto l’emergenza COVID-19 è iniziata in Cina abbiamo utilizzato la seguente organizzazione del lavoro:

  • Informazione quotidiana dalle fonti ufficiali, aggiornate e verificate e divulgazione delle notizie ai nostri viaggiatori attraverso circolari;

A seguito dell’esplosione del tutto inattesa, del COVID-19 in Italia la strategia e l’organizzazione è cambiata come segue:

  • Riprotezioni dei viaggiatori per le nostre destinazioni;
  • Studio e applicazione delle disposizioni di Legge che sono state emanate appositamente per la straordinaria portata dell’evento;
  • Contatti continui con i fornitori esteri per il posticipo dei viaggi ed i rimpatri dei nostri viaggiatori che si trovano all'estero; 
  • Comunicazione delle modalità di rimborso, in armonia con il suddetto decreto, attraverso comunicazione via mail. Ciascun settore per la destinazione di competenza.

La descrizione della nostra squadra è disponibile nella sezione Chi siamo. Nel nostro lavoro siamo affiancati anche dallo staff del Servizio Clienti formato da un team di specialisti tecnico/legale a disposizione dei viaggiatori.

Ecco le nostre azioni e la nostra organizzazione in questi giorni:

  • smart-working: ed in questo momento di emergenza siamo raggiungibili tramite mail. Siamo tutti a casa ed usciamo solo per esigenze di primaria necessità. Alcuni di noi sono stati posti in quarantena. Da casa riusciamo comunque a portare avanti il nostro lavoro e a prestare assistenza ai nostri viaggiatori;
  • centralino: il nostro centralino è operativo dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 17.00. Gli operatori che prestano assistenza telefonica hanno competenze relative a booking e logistica;
  • programmazione: stiamo lavorando a doppia velocità per pubblicare al più presto le partenze previste per il 2020 ed il 2021, per dare ai vostri viaggiatori la possibilità di iniziare a progettare di nuovo la scoperta del mondo accompagnati da Blueberry;
  • web-berry, webinar sul mondo: siamo consapevoli che si viaggia anche per allargare i propri orizzonti culturali e crediamo forntemente che un approccio umile ed educato alla cultura di paesi diversi dal nostro, sia un arricchimento molto prezioso. Per questa ragione abbiamo predisposto una serie di webinar completamente gratuiti, dedicati ai nostri viaggiatori. Spunti culturali, cooking class online e tantissime altre interessanti iniziative riservate a viaggiatori e follower Blueberry. Tutti i webinar a questo link.
  • contenuti editoriali e cultura: sappiamo quanto possa essere difficile riempire le lunghe ore di ogni giornata quando non è possibile uscire di casa. Per questa ragione abbiamo creato uno spazio sul nostro sito dove pubblicheremo ogni giorno una serie di articoli ed approfondimenti culturali finalizzati a familiarizzare ancora di più con la destinazione scelta. Vi consiglieremo film, libri e colonne sonore attraverso le quali poter viaggiare. I consigli del giorno li troverete sempre disponibili anche sui social network. Per accedere ai nostri consigli per "Viaggiare da Casa" clicca qui.

Sperando che questa emergenza passi in fretta, e che possiamo tornare prima di tutto a riabbracciarci senza distanze, a bere qualcosa insieme, a vedere un concerto e anche a viaggiare presto, ci teniamo ad aggiornare questo spazio con nuove informazioni che arriveranno e garantiamo che il nostro lavoro viene quotidianamente svolto per tutelare il sistema turismo di cui facciamo parte che prevede i viaggiatori ed anche la nostra organizzazione, sempre con il principio della totale trasparenza che da sempre ci contraddistingue.

Raccomandiamo a tutti di rispettare le prescrizioni stabilite dal Governo a tutela di noi tutti, e riportiamo in calce dei link utili dai quali consigliamo di attingere informazioni ufficiali, verificate e aggiornateAl fine di avere notizie verificate vi lasciamo di seguito i link di siti istituzionali e ufficiali ai quali potrete fare riferimento. 


Mi raccomando, state TUTTI a casa. I viaggi si recuperano, la salute NO.

Newsletter

Odiamo lo spam tanto quanto te. Ti invieremo solamente alcune comunicazioni inerenti i nostri viaggi ed in nessun caso il tuo indirizzo sarĂ  dato ai nostri partner.