Scandinavia

Insulti? Curiosità della lingua finlandese

14 Agosto 2019

La lingua finlandese ha caratteristiche pressoché uniche e molto differenti dalle lingue parlate nella penisola Scandinava.
I soli idiomi che si avvicinano a questa parlata ricca di consonanti sono l'estone e l'ungherese che appartengono al medesimo ceppo linguistico “ugro-finnico”.

Siamo quindi piuttosto lontani dalle radici greche e latine della nostra lingua, tuttavia ci sono alcuni termini molto simili a parole italiane... saranno veri amici?
Scopriamolo insieme.

Katso

Il verbo katsoa, pronunciato proprio come state pensando, vuol dire “guardare”. E il suo imperativo singolare è katso. Un finlandese che si rivolge a voi dicendo: "Katso!" – e probabilmente puntando l'indice in una direzione – non è arrabbiato con voi ma desidera semplicemente indicarvi qualcosa o qualcuno.
La frase “katso merta” - resa celebre in Italia dall'italo-finlandese Anna Falchi – non è un'espressione volgare ma significa “guarda il mare”.
Altre due espressioni curiose e non volgari sono katso sukkia (guarda i calzini) e katso matto (guarda il tappeto).

Kuulo

Dopo katso un’altra parola finlandese apparentemente volgare è kuulo; la pronuncia è analoga a quella del nostro “lato B” ma il significato è “udito”. Un'altro termine simile, kulho, si pronuncia con la “h” aspirata e significa ciotola.

Kani

Non vi spaventate se nel reparto macelleria di un supermercato finlandese trovate del “kani”, si tratta di coniglio. Il cane si dice invece “koira”.
Sempre nel reparto macelleria, sarà invece difficile trovare il pöllö, poiché il gufo non è tra gli alimenti preferiti dai finlandesi; se siete alla ricerca della carne del volatile ovaiolo da cortile, dovrete cercare il “kana”.

Lento

Se in Finlandia vi invitano a prendere un “lento”, sappiate che non si tratta di un ballo ma di un volo. Se invece desiderate indicare un'andatura non proprio spedita, il termine corretto è “hidas”.

Suola

Se un vostro amico finlandese vi offre un po' di suola, non ha certo intenzione di camminare sulla vostra insalata ma semplicemente desidera porgervi il sale.

Sakko

Durante il vostro itinerario in auto in Finlandia potrebbe capitarvi di parcheggiare dove non è consentito, in questo caso è molto probabile che il vostro parabrezza venga decorato da un “sakko”. Ovviamente non si tratta di un contenitore in plastica o juta ma di una multa.
Se poi vi rivolgerete all'agente che ha posizionato il sakko pregandolo di cancellare la “multa”, sappiate che state chiedendo di cancellare la terra o, peggio ancora, la muffa!

Rutto

Quando i vostri amici finlandesi parlano di rutto è importante fare molta attenzione poiché si riferiscono alla peste; ovviamente la terribile malattia è stata ormai debellata, così è molto frequente che il termine venga utilizzato in senso metaforico.

 Attenzione a non farvi fregare dalle assonanze e, soprattutto, a non rimanerci male!

Manuel Cazzaniga

Newsletter

Odiamo lo spam tanto quanto te. Ti invieremo solamente alcune comunicazioni inerenti i nostri viaggi ed in nessun caso il tuo indirizzo sarà dato ai nostri partner.