Contattaci
Parla con noi
Top 7 Curiosità sulla Corea del Sud

Destinazione sempre più popolare tra i viaggiatori internazionali, la Corea del Sud può vantare un’eccentricità culturale tra le più singolari e interessanti di tutto il Mondo. Se stai pensando ad un viaggio in questo incredibile Paese dell’estremo oriente, o se sei semplicemente curioso, continua a leggere. Troverai le curiosità più uniche e “strane” di una cultura fantastica.

Il make up come ragione di vita, la popolarità di una cultura moderna che racchiude le sue punte di diamante nelle 3 “K” (K-drama, K-Pop e K-Wave), il nascere con già un anno di vita. Questi sono solo alcuni degli aspetti unici e curiosi di un Paese capace di sorprendere come pochi al Mondo.

Ecco le 7 curiosità che dovresti assolutamente conoscere della Corea del Sud:

1. Un tuo coetaneo ha un anno più di te

 

Ecco una delle curiosità più strane della Corea della Sud. Un tuo coetaneo, nato esattamente il tuo stesso anno e il tuo stesso giorno, è più vecchio di te di un anno. Strano, vero? Il perché di questo fatto è abbastanza semplice in realtà…… per calcolare l’età di una persona viene considerato anche il tempo di gestazione.

Siccome tutti noi trascorriamo circa 9 mesi nel grembo materno, il neonato coreano ha già un anno di vita. Una regola un po’ ingiusta secondo me (e fonte di polemica specialmente tra le donne).

2. Ai coreani piace bere (specie il Soju)

 

Quando si tratta di “far baldoria” è difficile battere un coreano. Una cosa curiosa che mi ha molto colpito è però il consumo di alcol medio della Corea del Sud. Se un europeo di età compresa tra i 19 e i 45 anni beve in meda 3 “shottini” di super alcolici a settimana, la media del suo equivalente coreano è 13.7. Non male vero?

Il beveraggio di gran lunga preferito è il Soju, un distillato che si ottiene dal riso con una gradazione variabile (la media è di 20°). Secondo alcune statistiche il soju è uno dei liquori alcolici più consumati al mondo. Da amante del distillato in questione posso confermare che si beve come acqua. Per citare qualcuno: un bicchiere è troppo e due sono pochi.

La “cultura” del bere è molto diffusa in Corea e parte fin dall’università. Secondo alcuni studi i coreani berrebbero così tanto anche per “scaricarsi” dai frenetici ritmi di lavoro. Da non sottovalutare poi il rito aziendale del hoesik (come in Giappone, si beve con i colleghi per creare un più forte spirito aziendale).

3. Una guerra lunga 70 anni

 

La guerra di Corea è stata combattuta tra il 1950 e il 1953. Uno dei fatti curiosi è che, nonostante quasi 70 anni di pace, tecnicamente le ostilità non sono mai state dichiarate concluse. Alla tregua del 1953 non ha infatti mai dato seguito ad una dichiarazione di fine del conflitto.

In attesa che le due coree siano finalmente riunite, e che si possa scrivere definitivamente la parola fine su questo triste conflitto, viaggiare in Corea del Sud significa recarsi in un paese tecnicamente in guerra. Anche se uno dei conflitti più pacifici che ci siano.

4. Carta igienica in regalo

 

Altra curiosità che trovo molto interessante. Hai presente i regali che ricevi quando ti trasferisci in un nuovo appartamento? Personalmente ho avuto in dono sopramobili, cuscini, bottiglie di vino (sempre molto apprezzate) e articoli da cucina.

Bene, in Corea quando si è invitati all’inaugurazione di un nuovo appartamento si è soliti regalare carta igienica, saponi e detergenti. I coreani credono infatti che donare prodotti per la pulizia porti buona fortuna nella nuova casa (e quindi ai suoi occupanti).

5. Make up per uomini e donne

 

Quando si parla di prodotti di bellezza, trucchi e makeup, viene quasi naturale pensare alla Corea del Sud. In effetti il Paese è il più grande produttore mondiale di queste merci. Il fatto di per se non stupisce più di tanto. Aziende come The Face Shop o Holika Holika sono molto conosciute anche qui da noi.

La curiosità particolare che riguarda la Corea del Sud è che qui anche i trucchi per gli uomini sono molto popolari. Il K-pop ha probabilmente influito molto sulla scelta dell’uso del trucco per uomini. Non è infatti inusuale vedere idol di gruppi musicali coreani con lucida labbra colorati, mascara o fondo tinta. Inoltre nella società coreana l’aspetto è molto importante, per questo anche gli uomini tendono a curare molto il modo in cui si presentano (e hanno cominciato a truccarsi).

Se cercate su youtube potrete trovare diversi influencer che realizzano tutorial in cui spiegano agli uomini come è meglio truccarsi.

6. La chirurgia plastica è molto popolare (anche tra i giovani)

 

Il settore medico con il trend più in crescita della Corea del Sud è quello della chirurgia plastica. Nel paese ci sono quasi 2.600 specialisti che sono occupati esclusivamente in questo campo. Per fare un paragone, in Italia, con quasi 9 milioni di abitanti in più rispetto alla Corea del Sud, sono solo 1.500.

Uomini e donne (anche piuttosto giovani) sono soliti fare interventi estetici. Probabilmente anche questa facilità con cui i coreani si rivolgono alla chirurgia plastica è il frutto dell’attenzione, quasi maniacale, che le persone hanno per l’aspetto esteriore.

Curiosità nella curiosità; una domanda così alta dei servizi forniti ha portato ad un altissimo livello di specializzazione dei professionisti operanti nel Paese. Tanto che la Corea del Sud sta’ diventando una meta molto popolare per quanto concerne il così detto “turismo medico”.

7. L’industria dell’intrattenimento più grande del mondo? È quella Coreana!

 

Quando pensiamo all’industria cinematografica e musicale è usanza diffusa credere che Stati Uniti e India siano le “mecche” del Mondo. In realtà quella che mostra i più alti indici di incremento annuo è quella Coreana.

Con il termine Korean Wave si identifica la crescente popolarità internazionale che la cultura pop (musica, televisione e cinema) coreana sta’ guadagnando anno dopo anno. Questo settore dell’economia coreana è così importante che il governo gli riconosce un ruolo strategico. È infatti parte del così detto “soft power”, un modo per “invadere” pacificamente altri paesi con la propria cultura.

I migliori Tour Blueberry Travel per visitare la Corea del Sud

 

Ti ringrazio per aver dedicato del tempo alla lettura questo articolo. Spero possa esserti utile per pianificare al meglio il tuo itinerario in Corea del Sud. 

Sapervi che Blueberry Travel è specializzato nell’organizzazione di viaggi in Corea del Sud? Offriamo esperienze di viaggio in questo paese fantastico sia con i nostri piccoli gruppi B-Tour che con proposte ad hoc cucite su misura per te.

Grazie ai nostri B-Tour potrai scoprire la Corea del Sud in piccoli gruppi, con Tour Leader parlanti italiano esperti conoscitori della destinazione, che ti seguiranno passo dopo passo per farti vivere un’esperienza di viaggio indimenticabile.

I nostri viaggi individuali e su misura sono invece perfetti se vuoi vivere la tua avventura in modo esclusivo e personalizzato ma avendo sempre la nostra assistenza H24.

Se sei interessato a saperne di più puoi consultare la nostra pagina di viaggi in Corea del Sud.

Se vuoi maggiori informazioni non esitare a contattarci via telefono, allo 0794812011, mail info@blueberrytravel.it o canali social.

annyeonghi gaseyo!!

 

Gian Paolo Serra
Scritto da:
Gian Paolo Serra
Viaggiatore appassionato da oltre 20 anni ho una laurea in legge ed un interesse profondo per tutto ciò che è diverso e fuori dalla routine. In un universo parallelo spero di fare il musicista o lo scrittore
Scopri il mondo Blueberry e tutte le persone che ne fanno parte
PICCOLI GRUPPI
B-TOUR
TUTTE LE PARTENZE
IL PIU' SCELTO
Questo viaggio di 7 giorni in Corea del Sud con piccolo gruppo e Tour Leader esperto di Corea, ti farà scoprire Seoul e le sue meraviglie. Pronti per il CoreaTour K-Pop?
9 giorni / 6 notti
Voli inclusi
da € 2.400
Scopri
Questo viaggio di gruppo in Corea del Sud di 12 giorni accompagnato in italiano ti porterà alla scoperta di Seoul e Busan e dei loro incredibili quartieri.
12 giorni / 9 notti
Voli inclusi
da € 3.010
Scopri

Articoli recenti

Quando andare in Giappone: il periodo migliore
Quando andare in Giappone: il periodo migliore
20 Giugno 2024
Gian Paolo Serra
Scopri subito il periodo migliore per andare in Giappone. Nell’articolo troverai info sul clima di ogni stagione e i dettagli per ogni singolo mese. Questo ti permetterà di avere tutto le info per scegliere il periodo migliore per intraprendere il tuo viaggio, anche con riferimento alle località del tuo itinerario e ai tuoi interessi
Akihabara: cosa vedere, e fare, nella città elettrica
Akihabara: cosa vedere, e fare, nella città elettrica
6 Giugno 2024
Gian Paolo Serra
Ecco una lista su cosa vedere, e fare, ad Akihabara, meglio conosciuta come la città elettrica. Luci led scintillanti, Maid Cafe, cultura otaku, negozi di elettronica e molto, molto altro
PICCOLI GRUPPI
B-TOUR
TUTTE LE PARTENZE

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle nuove
destinazioni e speciali promozioni

Cerca il tuo viaggio