Contattaci
Parla con noi

TOP 7 delle cose da vedere e fare in Giordania

Facebook
Twitter
LinkedIn

Con un patrimonio archeologico che trova pochi paragoni al Mondo (perfino rispetto all’Italia), bellezze naturali che ti toglieranno il fiato e tutto il fascino del medio oriente, un viaggio in Giordania è sicuramente meritevole di essere inserito nella tua lista dei desideri.

Se vuoi scoprire quali sono le località assolutamente da vedere in Giordania, e quanto tempo trascorrere in ognuna di esse, continua a leggere. Quest’articolo è stato scritto apposta per te!

Cosa vedere in Giordania: la top 7 di Blueberry travel

1. Petra

Città scolpita nella roccia, Petra è un capolavoro artistico-archeologico che toglie il fiato. Questa meraviglia si trova ad appena 250 chilometri dalla capitale ad Amman e rappresenta, di diritto, il primo posto della nostra Top 7 sulle cose da vedere in Giordania.

Petra fu costruita intorno al 300 A.C. per essere la capitale del Regno nabateo, una civiltà araba che controllava una grande fetta dei traffici commerciali che si sviluppavano dall’Egitto e Arabia fino alla Siria. Il Regno ha terminato di esistere nel 106 D.C., ma la città rimarrà ad imperituro ricordo di questa civiltà ormai perduta.

Patrimonio UNESCO dall’ormai 1985, nonché una delle 7 meraviglie del Mondo Moderno, la città è accessibile mediante una stretta gola di roccia rossa e gialla (per lo più arenite) lunga oltre un chilometro, chiamata al Siq. Lo stretto canyon conduce di fronte ad uno dei monumenti più entusiasmanti di tutta Petra, “El Khasneh” (o il Tesoro di Petra).

Le fotografie di questo monumento funerario, dedicato al Re Aretas III ed interamente scolpito nella roccia, riempiono brochure e copertine delle guide turistiche della Giordania, oltre ovviamente alla locandina del film “Indiana Jones e l’ultima crociata”.

Si tratta sicuramente dell’opera d’arte più importante di tutta Petra ma, e qui ti svelo un segreto, è solo l’inizio. Proseguendo lungo i sentirei che si snodano nella città si può raggiungere un altro luogo che non puoi lasciarti sfuggire, le tombe reali (anche queste sono state scavate nella roccia).

Altro luogo da imperdibile è il monastero Al Deir, il secondo edificio più famoso di Petra, dopo il Tesoro. Per raggiungerlo dovrai percorrere 800 scalini, per una camminata di circa 30 minuti. Posso però garantirti che il godere della bellezza del luogo ti ripagherà della fatica fatta per raggiungerlo.

Altri luoghi da non perdere sono “piccola Petra” e Al Beidha, che si trovano a pochi chilometri a nord di Petra. Anche per raggiungere piccola Petra è necessario attraversare un canyon, lungo circa 350 metri (Siq al-Barid). Al Beidha è un villaggio archeologico datato al 7.200 A.C. ed è, anche esso, assieme a piccola Petra patrimonio UNESCO.

Altri luoghi da non perdere sono la rupe dei sacrifici e i musei di Petra. Non dovresti perdere la possibilità di visitare la città all’imbrunire, quando l’area del Siq e del tesoro vengono illuminate da centinaia di candele.

petra

QUANTO TEMPO TRASCORRERE A PETRA

Direi che è indispensabile una giornata piena (quindi pernottando nella zona). Questo ti darà modo di assaporare con la giusta calma le atmosfere di uno dei posti più magici del Mondo intero.

2. Amman

Anche la capitale del paese vanta un patrimonio storico archeologico di prim’ordine. Si tratta inoltre di una metropoli che concentra circa il 40% di tutta la popolazione del paese (oltre 4 milioni di abitanti). Rimarrai sorpreso anche dal suo dinamismo che unisce antico e moderno.

Amman è inoltre la porta di accesso a tutto il resto del paese. Si presta quindi ottimamente ad una sosta ad inizio o fine viaggio. Qui potrai inoltre respirare un’autentica atmosfera mediorientale. Per queste ragioni dovresti considerare di inserire Amman nel tuo itinerario di viaggio in Giordania.

Nella tua lista delle cose da vedere ad Amman, dovresti inserire al primo posto la zona della cittadella. Quest’area storica si trova sulla collina più alta della capitale della Giordania, e ospita alcuni tra i più importanti siti archeologici della città.

Sicuramente da non perdere è il tempio dedicato ad Ercole, un luogo di culto risalente all’epoca romana. Tra le rovine potrai notare una parte di una gigantesca mano piegata (si contano chiaramente 3 dita), che dovrebbe appartenere ad una grandissima statua di Ercole andata distrutta (secondo gli archeologici alta oltre 12 metri).

Nelle immediate vicinanze del Tempo di Ercole troverai il palazzo degli Omayyadi. Quasi completamente distrutto da un terremoto, questo edificio conserva un grande fascino, dato dalla cupola e dalla sottostante sala delle udienze.

Altre attrazioni da non perdere ad Amman sono sicuramente il Teatro Romano, un anfiteatro che ospita ancora oggi concerti ed eventi che animano la capitale. Altra attrazione da non perdere è sicuramente il centro storico della città, fermandosi per una pausa tè nella famosa Rainbow Street.

Puoi chiudere la tua visita ad Amman ammirando l’antico Forum romano (si trova vicino al teatro romano e alla cittadella), con il teatro Odeon. Se sei un amante dell’arte contemporanea non dovresti lasciarti sfuggire il Darat al-Fanun, che ospita mostre di artisti arabi.

Se ti va puoi inoltre fare un’escursione nel deserto vicino ad Amman, per ammirare il palazzo Qasr al-Abd, che ti darà modo di ammirare oltre all’architettura romana anche quella ellenica. Imperdibile inoltre una visita al Jordan Museum, che ti darà modo di approfondire la storia del paese.

Tra le cose da fare in Giordania non dimenticarti di approfondire la fantastica offerta gastronomica di questo paese incredibile. Amman è il luogo ideale per assaporare l’autentica cucina mediorientale.

QUANTO TEMPO TRASCORRERE AD AMMAN

Per godersi le bellezze, e le atmosfere, della città suggerisco 2 giorni pieni.

Potrebbe interessarti anche: perchè scegliere in viaggio in Giordania

3. Wadi Rum

Il deserto del Wadi Rum si trova a circa 400 chilometri da Amman ed è, indiscutibilmente, una delle attrazioni da non perdere in Giordania. Questa fantastica area naturalista è stata dichiarata patrimonio UNESCO nel 2011 e dovrebbe essere inserita senza dubbio nel tuo itinerario di viaggio in Giordania.

Il fascino di questo luogo è davvero difficile da descrivere a parole, ed è il frutto del lavoro svolto dall’erosione in migliaia di anni. Le formazioni rocciose, i canyon e le dune desertiche creano un ambiente incontaminato e talmente diverso tanto da sembrare essere di un altro mondo.

Non dovresti perdere l’occasione di trascorrere una notte in un campo tendato. Questo ti darà modo di ammirare il deserto al tramonto e all’alba, quando i colori della luce rendono quest’angolo di Giordania ancora più incredibile (la possibilità di trascorrere una notte nel deserto viene sempre offerta nei Tour in Giordania di Bluberry).

Da non perdere una passeggiata al canyon di Khazali, una rapida visita alla casa di Lawrence (esatto, proprio “Lawrece d’Arabia”) e almeno una foto in uno dei tre ponti di roccia che si trovano nella zona (Umm Fruth è il più popolare) e alla formazione rocciosa dei sette pilastri della saggezza.

Il personaggio di Lawrence d’Arabia è fortemente legato al Wadi Rum. Praticamente tutti i Tour del deserto fanno una sosta per ammirare il panorama da Ain Ash-Shalalah (conosciuta anche come Lawrence’s spring). Con qualunque nome voglia chiamarla, resta il fatto che il paesaggio è assolutamente spettacolare.

QUANTO TEMPO TRASCORRERE NEL WADI RUM

Consiglio 1 giorno pieno, pernottando in un campo tendato. Nei nostri Tour in Giordania diamo anche la possibilità di trascorrere la notte nel deserto in un campo “lusso” (per garantirti il giusto comfort anche in questa situazione).

4 – Il Mar Morto

Questa distesa di acqua che divide la Giordania e Israele è un luogo assolutamente fantastico. Si trova nella depressione più profonda di tutto il pianeta (-423 metri dal livello del mare), a circa 1 ora di auto da Amman. La percentuale di sale che si trova nelle sue acque, addirittura il 34%, rende impossibile la vita di pesci o piante (sopravvive solo qualche microorganismo).

Immergersi nelle acque del Mar Morto non è solamente un’attività divertente (qui è quasi possibile camminare sulle acque), ma anche salutare. L’acqua è ricca di minerali, tra cui calcio, magnesio e potassio, ed è un toccasana per esfoliare la pelle. Inoltre allevia i doloro articolari (per questo è molto comune vedere persone che si cospargono di fango e rimangono a mollo in mare per ore).

Puoi goderti il relax nel Mar Morto in qualunque periodo dell’anno. Tieni però presente che gennaio e febbraio potrebbero essere troppo freddi, mentre preparati a temperature “bollenti” nei mesi estivi. In linea di massima il periodo migliore per andare va da marzo fino a inizio dicembre.

Nella zona ci sono tantissimi hotel e resort che ti consentiranno di trascorrere qualche giorno di relax e da dedicare al wellness.

QUANTO TEMPO TRASCORRERE NEL MAR MORTO.

Consiglio almeno 2 giorni, con un pernottamento. Se disponi di qualche giorno in più per il tuo viaggio potresti anche valutare di soggiornare per 2 o 3 notti.

5 – Jerash 

Sapevi che a meno di 60 chilometri da Amman si trova una delle città romane meglio conservate del Mondo? Jerash è una vera e propria meraviglia che si trova nel nord del paese e che vanta un patrimonio storico archeologico senza pari. Una città da inserire senza indugio tra le cose da vedere in Giordania.

Assolutamente da non perdere tutti i monumenti legati al periodo romano. Puoi cominciare la tua visita partendo dal fantastico ippodromo, un impianto che poteva contenere oltre 15.000 spettatori e che ospitava giochi di gladiatori ed eventi che intrattenevano gli abitanti dell’antica Jerash.

Sicuramente non dovresti rinunciare a fare il due passi lungo il forum, circondato dalle colonne romane e situato proprio al centro della vecchia città. Altre attrazioni da non perdere sono sicuramente l’arco di Adriano, il bellissimo tempio di Artemide, dedicato alla Dea della caccia, e il tempio di Zeus, da cui potrai ammirare una splendida vista sulle rovine sottostanti.

Spesso ho sentito accostare le rovine di Jerash con Pompei. I punti in comune ci sono senza dubbio ma uno degli aspetti che accomuna davvero questi due siti archeologici è la quasi totale mancanza di ombra. Se posso quindi darti un consiglio porta con te dell’acqua, indossa un cappello (o porta un ombrellino per ripararti dal sole) e cerca evitare le visite nelle ore più calde (per quanto possibile).

QUANTO TEMPO TRASCORRERE A JERASH

Puoi visitare Jerash anche in giornata da Amman. Un giorno è quindi sufficiente.

6 – Aqaba 

Situata nel sud del paese, a circa 40 minuti di auto dal Wadi Rum e sulle coste del Mar Rosso, Aquaba è l’unica città portuale di tutta la Giordania, nonché capitale balneare di tutto il Paese. Le sue spiagge, la vita notturna (tieni sempre conto che si tratta di un paese mussulmano), e la bellezza dei siti archeologici la rendono una città da inserire nel tuo prossimo viaggio in Giordania.

Tra le cose da fare ad Aqaba bisogna senza dubbio inserire le spiagge. Dai grandi resort alle spiagge pubbliche la città ha un’offerta balneare di prim’ordine, che ne fanno una destinazione ideale per tutti gli amanti degli sport acquatici. Tra le spiagge da visitare citiamo senza dubbio Al Hagayer (anche conosciuta come Palm Beach), che si trova vicinissima al centro della città.

Tra i siti archeologici meritano sicuramente una visita il Malmuk fort (conosciuto come il castello di Aqaba), costruito intorno al 1510 e utilizzato, oltre che come fortificazione, anche come rifugio per i pellegrini che si recavano alla Mecca.

Altre attrazioni da non perdere sono sicuramente la Moschea di Sharif Al Hussein Bin e il Souk, dove è possibile acquistare spezie e souvenir di buona qualità.

Altra cosa che ti consiglio di fare, specie se lasci Aqaba come ultima tappa del tuo Tour in Giordania, è rilassarsi in uno dei tanti beach club della città.

QUANTO TEMPO TRASCORRERE AD AQABA

Se ti piace rilassarti in spiaggia puoi trattenerti 4, 5 giorni. Considerato però che un viaggio in Giordania ha una durata media di 7 giorni, il mio consiglio è di limitarti ad 1, 2 notti. Considera che il Wadi Rum è vicino alla città, e che potresti dedicare un giorno per un’escursione in questo fantastico angolo di Mondo.

7 – Il Monte Nebo

Il monte Nebo è una montagna sacra, altra circa 870 metri, situata a sud di Amman, vicino alla città di Madaba. È proprio dalla sommità di questo monte che Mosè poté vedere la terra promessa (in effetti se la giornata è buona il panorama arriva fino al Mar Morto, Betlemme e perfino Gerusalemme).

Nell’area è possibile ammirare molti siti archeologici legati a Mosè, partendo dall’interessante complesso chiamato “La Storia”, che offre una panoramica sulla storia di questi luoghi. Altro luogo di interesse è la chiesa dedicata a Mosè, che ospita diversi mosaici databili intorno al 500.

Da non perdere inoltre è il la scultura del serpente di bronzo, una statua in ferro battuto realizzata da un artista italiano (Gian Paolo Fantoni), rappresentazione di un episodio biblico.

QUANTO TEMPO TRASCORRERE NEL MONTE NEBO

Puoi visitare il Monte Nebo anche con un’escursione di un giorno da Amman.

I migliori Tour Blueberry per scoprire la Giordania

Grazie per aver dedicato del tempo alla lettura di quest’articolo. Spero che possa esseti utile per organizzare il tuo itinerario.

Sai che Blueberry Travel è un Tour Operator specializzato in viaggi in Giordania? Offriamo questa destinazione sia con i nostri Tour in piccolo gruppo B-Tour e Classy, che con le nostre esperienze di viaggio su misura.

Se sei interessato ad una proposta di viaggio non esitare a contattarci via mail (info@blueberrytravel.it), telefono (0794812011).

Se desideri potremo organizzare una videochiamata per discutere “faccia a faccia” del tuo prossimo, entusiasmante, viaggio in Giordania.

Ela al lika’a (a presto)

Gian Paolo Serra 

Scritto da:
Viaggiatore appassionato da oltre 20 anni ho una laurea in legge ed un interesse profondo per tutto ciò che è diverso e fuori dalla routine. In un universo parallelo spero di fare il musicista o lo scrittore

Potrebbe interessarti

Scopri il mondo Blueberry e tutte le persone che ne fanno parte
Il nostro b-tour in Oman è pianificato per toccare le icone imperdibili del paese con un programma ricco di visite ed esperienze. Così tu pensi solo all’immersione nelle magiche atmosfere dell'Oman perché a tutto il resto pensiamo noi.
8 giorni / 6 notti
Voli inclusi
da € 2.985
Scopri
L'Oman è un paese che merita di essere scoperto a fondo con l'aiuto di un locale. Ecco il tour che ti fa entrare in contatto con la cultura locale ma anche riempire gli occhi di paesaggi straordinari.
7 giorni / 6 notti
Voli esclusi
da € 1.575
Scopri

Articoli recenti

ufficio-blueberry
Oggi scriviamo un articolo a 6 mani, noi tre proprietari di Blueberry Travel: Stefano, Gian Paolo e Roberta. Scriviamo in tre perché siamo estremamente orgogliosi di presentarvi il nostro nuovo ufficio.
tour in Scozia isola di Skye
Ecco la nostra classifica delle 13 località assolutamente da non perdere durante un viaggio in Scozia. Troverai anche suggerimenti su quanto tempo trascorrere in ognuna di esse
Bueberry-Travel-giappotour-gruppo
Con i nuovi GiappoTour® appena pubblicati, è arrivato il momento perfetto per pianificare la tua avventura nel paese del Sol Levante per estate e autunno 2024
chi viaggia con noi gruppo studio
Durante il nostro ultimo team building abbiamo registrato la prima canzone ufficiale di Blueberry Travel: ecco com’è andata.

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle nuove
destinazioni e speciali promozioni

Cerca il tuo viaggio