Contattaci
Parla con noi
Escursione sul Monte Fuji: la guida completa

Con un’altezza di 3.776 metri, il Monte Fuji è la cima più alta di tutto il Giappone. Migliaia di persone ogni anno, giapponesi e gaijin, si cimentano nella sua scalata. Nonostante l’impresa non sia ad esclusivo appannaggio di scalatori esperti (tutte le persone in buono stato di salute e con un minimo di preparazione possono compierla), prima di indossare giacca a vento e scarponcini ci sono alcune cose che devi assolutamente sapere. Ecco perché abbiamo scritto questo breve articolo, con tutti i consigli da seguire per scalare il monte Fuji in sicurezza, e vivere così un’esperienza indimenticabile.

Scalare il Monte Fuji: tutto quello che devi sapere per vivere un’avventura memorabile (e sicura)

Trekking sul Fuji: tutti i rischi

Se sei uno scalatore esperto raggiungere la cima del Monte Fuji sarà una cosa abbastanza semplice. Anche se da esperto sicuramente non ne sottovaluterai i possibili pericoli. Se invece sei un amatore, magari alle prime armi, e vuoi semplicemente vivere un’avventura che renda il tuo viaggio in Giappone ancora più indimenticabile, allora devi tenere bene a mente i rischi della scalata.

Infortuni

Slogature, distorsioni e affaticamenti muscolari possono verificarsi più frequentemente di quanto pensi. Per questo motivo è bene prestare sempre la massima attenzione, indossare scarponcini da montagna adatti alla scalata e soprattutto fare tutto lentamente. L’eccessiva fretta con cui le persone inesperte tentano la scalata è una delle cause principali di infortuni e incidenti. Per questo motivo è fortemente consigliato dormire una notte in un rifugio, evitando di muoversi al buio (tranne che per brevissimi tratti). Assolutamente sconsigliato il cominciare la scalata nella tarda serata, cercando di raggiungere la cima del monte per l’alba del giorno seguente. Scalare il monte Fuji in giornata non è quindi una buona idea

Mal di montagna

Specialmente per chi non è abituato alle altitudini, il mal di montagna è un problema reale. Senso di stordimento, affaticamento dato dallo scarso ossigeno, mal di testa e a volte nausea, sono la conseguenza di una repentina salita ad elevate altitudini. Per questo motivo è necessario prendere tutte le precauzioni del caso per minimizzare gli effetti del mal di montagna. In tal senso è essenziale muoversi con calma, evitando di affaticarsi troppo, fare frequenti pause e bere molti liquidi per rimanere idratati.

La folla

Scalare il Fuji è un’attività molto popolare, che richiama migliaia di persone durante l’intera stagione. Da luglio ad inizio settembre, ma specialmente durante la settimana dell’obon, verso metà agosto, tutti i sentieri vengono presi d’assalto (ma specialmente quello di Fujiyoshida). Per questo motivo è essenziale prestare attenzione alle persone che abbiamo intorno (specie se stanno adoperando bastoncini) e lasciare la giusta distanza di sicurezza. Ciò detto, il condividere l’escursione con altre persone, giapponesi e non, può rendere la tua esperienza ancora più bella. Fai inoltre attenzione alla caduta di detriti o rocce.

escursione monte fuji sentiero Yoshida

Quando scalare il monte Fuji

I sentieri che conducono alla cima del Fuji sono aperti da inizio luglio fino a metà settembre. Durante l’estate le condizioni metereologiche sono ideali per la scalata, con poca o nessuna neve e un clima abbastanza gradevole (tenuto sempre conto che si tratta di una montagna e che il meteo può cambiare in ogni momento). Il mio consiglio è quello di scalare il monte durante un giorno infrasettimanale, evitando i week end, e la folla dell’obon, periodo di vacanza paragonabile al nostro ferragosto, generalmente ricompreso tra il 10 e il 16 del mese.

escursione monte fuji sentiero yoshida cielo estate

Equipaggiamento

Il binomio montagna – condizioni meteo variabili è un fattore di cui devi tenere assolutamente conto quando prepari il tuo zaino per l’escursione. Ecco una lista di quello che ti suggerisco di portare (frutto della mia esperienza personale):

  • Una buona giacca a vento e indumenti che riparino da freddo, vento e pioggia
  • Uno zaino impermeabile, che ti consenta di custodire i tuoi oggetti personali al riparo dalle intemperie, specialmente la pioggia
  • Scarponcini da trekking di buona qualità (se possibile alti)
  • Lampada frontale, che ti consenta di vedere e avere le mani libere
  • Snack, acqua (senza però appesantire troppo il tuo zaino) e una busta per la spazzatura
  • Contanti (non si può pagare con carte di pagamento) e monete da 100 JPY, che ti serviranno per i bagni.
  • Asciugamano e biancheria/abiti di ricambio (specie calze)
  • Power bank per ricaricare il tuo cellulare (quasi tutti i rifugi sono sprovvisti di prese elettriche)
  • Occhiali da sole, cappello/cuffietta impermeabile e crema solare

 

Se sei abituato ad utilizzarli, puoi portare anche i bastoncini. Diversamente, almeno a mio modo di vedere, possono rappresentare solo un impiccio.

alba monte fuji persona

Come raggiungere il monte Fuji da Tokyo

Il punto di partenza della tua scalata sarà probabilmente la quinta stazione del Fuji (Sentiero di Yoshida). Raggiungerla da Tokyo è abbastanza semplice e ci sono diverse opzioni tra cui scegliere:

Bus da Shinjuku per Yoshidaguchi

Quando i sentieri sono aperti (quindi da luglio a metà settembre), ci sono diversi bus diretti al giorno che collegano Tokyo (Shinjuku) alla quinta stazione del Fujiyoshida. La percorrenza è di circa 2 ore 30 minuti e il costo di circa 3.800 JPY

Treno fino a Kawaguchiko e bus per Yoshidaguchi

Opzione più costosa e che richiede maggior tempo. È possibile prendere un treno, sempre dalla stazione di Shinjuku, fino a Kawaguchiko. Con un treno diretto si impiegano circa 2 ore (costo approssimativo 4.000 JPY) mentre si può arrivare anche a 3 ore con il cambio a Otsuki. Dalla stazione di Kawaguchiko si può prendere un bus fino alla quinta stazione di Yoshidaguchi (richiede altri 45 minuti e un costo di circa 1.800 JPY). Consiglio di valutare questa eventualità solo se si ha un Japan Rail Pass attivo, che è valido su quasi tutta la tratta ferroviaria. Bisogna comunque pagare un supplemento di circa 1.700 JPY (se treno diretto) o 1.200 JPY (se treno con cambio) nella tratta Otsuki – Kawaguchiko.

Treno fino a Shin-Fuji e poi bus per Fujinomiya

È possibile prendere un treno shinkansen fino a Shin-Fuji (circa 1 ora prezzo approssimativo 5.060 JPY) e da qui raggiungere in bus (circa 2 ore 30 minuti) la quinta stazione di Fujinomiya. Il costo del biglietto del bus è di 2.800 JPY (yen più, yen meno).

monte fuji visto da kawaguchiko

Scegliere il percorso migliore

Ci sono 4 diversi percorsi che conducono sulla sommità del Fuji. Personalmente ho sempre intrapreso il sentiero di Yoshida, che comincia dalla quinta stazione della Fuji Subaru line (conosciuta anche come Yoshidaguchi), la più facilmente raggiungibile da Tokyo. Ecco una panoramica di tutti i percorsi:

Sentiero di Yoshida

Si tratta del più semplice, e affollato, dei 4 percorsi. Richiede circa 6 ore per la salita e 2 e mezza/3 per la discesa. Lungo questo sentiero si trovano inoltre diversi rifugi dove si può trascorrere la notte. Nella quinta stazione di Yoshida ci sono locali dove mangiare e coin lockers per lasciare i propri bagagli. Si possono inoltre acquistare equipaggiamenti e souvenir. Il sentiero prevede un percorso diverso per la discesa.

Sentiero di Subashiri

La quinta stazione del sentiero di Subashiri si trova sul versante est del Monte. Non offre molti servizi, ospitando solo alcuni negozi e ristoranti. Non ci sono coin lockers. La salita fino alla cima richiede circa 7 ore (4 per scendere). Il lato positivo di questo sentiero è di essere meno affollato. Attenzione però, il sentiero di Subashiri si unisce a quello di Yoshida all’ottava stazione, da quel punto l’affollamento è esattamente lo stesso.

Sentiero di Gotemba

La quinta stazione di Gotemba è difficilmente raggiungibile da Tokyo. Inoltre è quella che si trova più in basso e che non offre alcun servizio (ad eccezione del parcheggio e un piccolo negozio). La salita alla sommità del Fuji richiede circa 9 ore, mentre ne serviranno circa 5 e mezza per scendere. Ci sono rifugi dove dormire e riposarsi a partire dall’ottava stazione.

Sentiero di Fujinomiya

La quinta stazione di Fujinomiya si trova sul lato sud della montagna. E’ facilmente raggiungibile, essendo collegata con autobus anche dalle stazioni dove passa lo shinkansen (ad esempio shin-fuji). Delle quattro stazioni è quella che si trova più in alto (a circa 2.400 metri). Questo rende il percorso il più breve per raggiungere la cima della montagna, e richiede circa 5 ore e mezza per la salita e 2 e mezza / 3 per la discesa. La stazione offre inoltre diversi servizi, inclusi coin lockers, locali dove mangiare e negozi dove acquistare equipaggiamenti e souvenir.

monte fuji cartello con indicazioni nel sentiero yoshida

Le condizioni meteo sul Monte

Il meteo è estremamente variabile. Nell’arco di 6 ore si possono attraversare tutte le stagioni, passando dal caldo estivo a piogge intense, con vento, fulmini e nebbia. La temperatura diminuisce più o meno di 0.6 gradi ogni 100 metri. Questo significa che puoi cominciare la tua giornata a Tokyo, con circa 28 gradi, per passare ai 20 della quinta stazione, fino allo 0 della sommità del monte (questo anche in piena estate). E’ indispensabile vestirsi a cipolla, con indumenti resistenti a vento, pioggia e freddo, che puoi togliere e mettere facilmente. Imprescindibile uno zaino impermeabile, che tenga al sicuro dalla pioggia i tuoi oggetti personali.

I rifugi

Le strutture che si trovano sul monte sono estremamente semplici e non offrono molti servizi. Si dorme in camerate comuni, su sacchi a pelo o in futon e a stretto contatto con altre persone. I bagni sono condivisi e spesso bisogna uscire all’esterno per accedervi (cosa non proprio piacevole di notte con freddo e pioggia).

Non ci sono prese elettriche, non sono disponibili asciugamani (quindi raccomando di portarne uno co se) né docce. Non è neanche possibile lavarsi i denti o la faccia e la pressione dell’acqua è estremamente bassa. I pasti forniti (di solito cena e colazione) sono confezionati e preriscaldati. Sono sincero, si mangiano solo per mancanza di alternative e perché quando si è stanchi e affamati qualunque pietanza è una manna dal cielo.

E’ bene essere pronti a rinunciare, per una notte, alle più basilari comodità a cui siamo abituati.

rifugio monte fuji pasto

I consigli di Blueberry

Qualche consiglio utile frutto della nostra esperienza personale:

  • Non sottovalutare la scalata. Se non sei in buono stato fisico e di salute sconsiglio intraprendere l’escursione. Presta sempre attenzione al percorso, e alle persone che ti stanno attorno
  • Dividi l’escursione in due giorni, pernottando una notte in rifugio. Non tentare di scalare e scendere in un solo giorno, e non muoverti di notte se non per brevi tratti e con una lampada frontale
  • Vestiti con l’abbigliamento giusto. Freddo, caldo, vento, pioggia e condizioni di meteo avverse possono rovinare l’intera esperienza, se non si è attrezzati nel modo giusto
  • Se si tratta della prima volta consigliamo di acquistare un’escursione di due giorni (una notte in rifugio) con guida. Il costo è abbastanza limitato (circa 24.000 JPY – 180 euro), specie considerato che include già i trasferimenti da Tokyo, una notte presso un rifugio e una guida (parlante inglese). Naturalmente si tratta di escursioni di gruppo, che condividerai con altri viaggiatori
  • Ricordati di portare una power bank per ricaricare il tuo telefono. Le prese elettriche sono praticamente introvabili
  • Tieni conto degli orari, specie se vuoi assistere all’alba dalla cima del monte. Nei mesi di luglio e agosto, il sole sorge tra le 4.20 e le 5 del mattino.
  • Non prendertela se non riesci a raggiungere la cima. Sarà solo la scusa che potrai utilizzare per tornare in Giappone
  • Calma, calma e calma. Specie se non sei uno scalatore esperto muoviti lentamente. Non importa se ti sembrerà di camminare alla velocità di un bradipo stanco. Ti garantisco che a fine giornata sarai felice di averlo fatto
  • In cima al Fuji si trova il cratere, un santuario e l’ufficio postale. La cima è completamente esposta al vento e non ci sono molti posti dove ripararsi. Ci si può riposare nei rifugi attendendo l’alba, ma di solito è richiesta la consumazione obbligatoria di cibo o bevande (e il tempo è limitato a 40 minuti)

sentiero yoshida monte fuji, discesa

I migliori Tour Blueberry per scoprire il Giappone

Grazie per aver dedicato del tempo a leggere questo articolo. Spero che possa aiutarti a vivere la tua escursione sul monte Fuji al meglio. Sai che Blueberry Travel è un Tour Operator specializzato in viaggi e tour in Giappone?

Potrai scoprire il Giappone sia con Tour in piccolo gruppo, i nostri famosi GiappoTour®, che con fantastiche esperienze di viaggi su misura e viaggi di nozze.

Viaggiando con noi potrai davvero vivere la realtà Giapponese, diventando parte dei luoghi che visiterai.

Che aggiungere? Per maggiori informazioni non esitare a contattarci alla mail info@blueberrytravel.it, telefono (0794812011) o canali social

Mata nee!

Gian Paolo Serra
Scritto da:
Gian Paolo Serra
Viaggiatore appassionato da oltre 20 anni ho una laurea in legge ed un interesse profondo per tutto ciò che è diverso e fuori dalla routine. In un universo parallelo spero di fare il musicista o lo scrittore
Scopri il mondo Blueberry e tutte le persone che ne fanno parte
PICCOLI GRUPPI
B-TOUR
TUTTE LE PARTENZE

Articoli recenti

Escursione sul Monte Fuji: la guida completa
Escursione sul Monte Fuji: la guida completa
25 Aprile 2024
Gian Paolo Serra
Tutto quello che c’è da sapere sulla scalata del Monte Fuji, una delle montagne più iconiche e suggestive del Mondo
Il nostro ufficio: un’oasi di benessere
Il nostro ufficio: un’oasi di benessere
15 Aprile 2024
Roberta Manis
Oggi scriviamo un articolo a 6 mani, noi tre proprietari di Blueberry Travel: Stefano, Gian Paolo e Roberta. Scriviamo in tre perché siamo estremamente orgogliosi di presentarvi il nostro nuovo ufficio.
PICCOLI GRUPPI
B-TOUR
TUTTE LE PARTENZE

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle nuove
destinazioni e speciali promozioni

Cerca il tuo viaggio