Contattaci
Parla con noi
E’ giusto visitare le regioni Polari?

È giusto visitare le regioni polari, ma è fondamentale farlo con responsabilità.

Le regioni polari ospitano ecosistemi delicati e specie vulnerabili, e ogni visita deve essere orientata alla conservazione.

Gli operatori di spedizioni polari stanno adottando misure ecologiche, come l’uso di navi a basso impatto ambientale e la pulizia delle spiagge. Inoltre, la ricerca scientifica svolge un ruolo importante per aumentare la consapevolezza e comprendere meglio l’impatto dei cambiamenti climatici.

Il dilemma sta nell’equilibrio tra l’esposizione turistica e la protezione dell’ambiente polare, con l’obiettivo di condividere la bellezza di queste regioni preziose, ma anche di preservarle adeguatamente.

Preservare le Regioni Polari: Un Impegno Ecologico

Regioni polari ben conservate significano viaggiatori polari informati, consapevoli e felici. Non ha senso organizzare spedizioni se, ogni volta che visitiamo le regioni polari, le danneggiamo anziché preservarle, e questo non riguarda solo gli esseri umani. In entrambi i poli, gli orsi polari, i pinguini, le balene, gli uccelli marini e tutte le altre creature delicate e meravigliose che dipendono da queste regioni hanno sicuramente molto da dire su questo problema, esprimendolo in modo molto più acceso!

Viaggi Ecologici per Esplorare le Regioni Polari

Pensando al benessere di questi animali, noi di Blueberry Travel selezioniamo partner che si impegnano a implementare il modo di viaggiare più ecologico possibile, assicurando a coloro che viaggiano con noi di esplorare le regioni polari nel modo più rispettoso possibile, riducendo al minimo l’impatto ambientale.

Questo impegno inizia dalle navi. Le imbarcazioni che visitano le regioni polari lasciano un’impronta significativa, non solo a causa delle loro dimensioni, ma anche del loro numero: nella sola stagione 2017-18, quasi 60.000 turisti hanno visitato l’Antartide, principalmente via mare, che è l’unica via di accesso a queste località remote. Pertanto, se le navi non sono ecologiche, l’ambiente ne risente.

Soluzioni Ecologiche a Bordo delle Navi

I nostri partner cercano di attenuare questo impatto offrendo varie soluzioni, come navi tradizionali a vela in grado di ospitare 33 passeggeri. Inoltre, le imbarcazioni più recenti sono state progettate fin dall’inizio per utilizzare solo le ultime tecnologie ecologiche, tra cui illuminazione a LED, riscaldamento a vapore, vernici e lubrificanti biodegradabili e sistemi di gestione dell’energia flessibili che contribuiscono a mantenere bassi i consumi di carburante e le emissioni di CO2.

Gradualmente, stiamo eliminando l’uso di plastica monouso a bordo delle navi, optando invece per bottiglie d’acqua riutilizzabili fornite in ogni cabina, riempite con acqua desalinizzata prelevata direttamente dal mare.

Pulizia e Protezione delle Zone Polari

Oltre a ridurre l’inquinamento, è altrettanto importante rimuovere i rifiuti presenti nell’ambiente polare.

Nel 2018, membri dell’Associazione degli Operatori di Crociere di Spedizione nell’Artico (AECO), di cui fanno parte i nostri partner, hanno organizzato 128 operazioni di pulizia delle spiagge, rimuovendo oltre 40 tonnellate di rifiuti. Questi gruppi di pulizia sono composti principalmente da turisti che si offrono volontariamente durante le crociere, contribuendo a preservare l’ambiente che hanno imparato ad amare.

I nostri partner collaborano anche con scienziati che studiano specie non native nell’Artico e partecipano a progetti scientifici per monitorare la presenza di plastica e microplastica nelle acque polari.

Sostenere la Ricerca e la Consapevolezza

Per quanto riguarda la ricerca climatica polare, i nostri partner ospitano molti di questi ricercatori a bordo delle navi e assumono alcuni di loro come conferenzieri-guida per condividere le loro scoperte con i passeggeri, che solitamente dimostrano un grande interesse per questi argomenti.

L’approfondimento scientifico è un elemento estremamente importante nei nostri viaggi consapevoli.

Il dilemma dei viaggi di spedizione si riduce a una domanda: vedere o non vedere le regioni polari?

Se nessuno le visita, chi potrà mai essere appassionato di preservarle? Tuttavia, è essenziale trovare un equilibrio tra l’esposizione turistica e la conservazione.

Il nostro obiettivo finale è un’industria di spedizioni che protegga le regioni polari tanto quanto ne mostri la bellezza al mondo. Queste zone sono troppo preziose per non essere condivise, ma anche troppo preziose per non essere protette, soprattutto da noi.

Una coscienza ecologica

Questi mondi così delicati possono e devono essere protetti anche nei comportamenti di ogni giorno ed in qualsiasi parte del mondo. Sviluppare una coscienza ecologica significa adottare ogni giorno comportamenti atti a proteggere il pianeta, anche solo con piccoli gesti.

Ridurre la plastica, eliminare la carta, fare una raccolta differenziata efficiente e consapevole oltre che ridurre i propri consumi di energia (specialmente per raffrescamento e riscaldamento), sono step che servono per proteggere il pianeta ed hanno un notevole impatto sulle regioni polari.

Il rispetto di poche semplici regole, ma attuate da tutti, può davvero fare la differenza.

Basta poco per proteggere il mondo, l’importate è volerlo fare davvero.

Ti è venuta voglia di provare questa esperienza?

Scrivimi a info@blueberrytravel.it 

Roberta Manis

Roberta Manis
Scritto da:
Roberta Manis
Roberta ha iniziato a viaggiare a 20 anni e da allora non si è più fermata dando sempre priorità alla scoperta del mondo. Ama il Giappone ed i mondi artici, il suo eroe è Ernest Shackleton ed è mamma di Aurora.
Scopri il mondo Blueberry e tutte le persone che ne fanno parte
PICCOLI GRUPPI
B-TOUR
TUTTE LE PARTENZE

Articoli recenti

Escursione sul Monte Fuji: la guida completa
Escursione sul Monte Fuji: la guida completa
25 Aprile 2024
Gian Paolo Serra
Tutto quello che c’è da sapere sulla scalata del Monte Fuji, una delle montagne più iconiche e suggestive del Mondo
Il nostro ufficio: un’oasi di benessere
Il nostro ufficio: un’oasi di benessere
15 Aprile 2024
Roberta Manis
Oggi scriviamo un articolo a 6 mani, noi tre proprietari di Blueberry Travel: Stefano, Gian Paolo e Roberta. Scriviamo in tre perché siamo estremamente orgogliosi di presentarvi il nostro nuovo ufficio.
PICCOLI GRUPPI
B-TOUR
TUTTE LE PARTENZE

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle nuove
destinazioni e speciali promozioni

Cerca il tuo viaggio