Scandinavia

Come raggiungere il Nord Europa e quali documenti avere

17 Luglio 2019

Le nostre avventure artiche si ambientano nei territori del Nord. Paesi come la Finlandia, Danimarca, Svezia, Norvegia, Islanda rappresentano per noi uno specchio della nostra filosofia: stile pulito ed ecologico, efficienza e attenzione ai dettagli.

Forse è davvero per queste caratteristiche che ci troviamo così in sintonia con queste destinazioni, ecco quindi alcune informazioni relative ai documenti necessari per viaggiare nel Grande Nord.

È importante sottolineare che le informazioni sempre aggiornate sono disponibili nel sito della Farnesina, che raccoglie le schede di tutti i paesi del mondo. Quindi le informazioni contenute in questo articolo sono valide per i viaggiatori italiani, se invece la vostra nazionalità è diversa suggeriamo di contattare la vostra ambasciata.

Finlandia

La Finlandia può essere raggiunta dall’Italia con voli di linea operati da Finnair (la compagnia di bandiera Finlandese) su Helsinki, oppure con voli low cost Ryanair che, però, conducono in aree secondarie.
Per i cittadini italiani che viaggiano in Finlandia è sufficiente avere un documento di identità in corso di validità che sia valido all’espatrio.
In Finlandia si usa l’Euro.

Norvegia

La Norvegia può essere raggiunta con voli diretti dall’Italia operati da SaS (sebbene stagionali e non giornalieri), oppure da compagnie low cost che operano su Oslo. Effettuando scali in Germania è possibile raggiungere la Norvegia anche con altre compagnie di linea.

Per l’ingresso di cittadini italiani è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio in corso di validità.
Per le isole Svalbard, sebbene facenti parte della Norvegia, è bene avere il passaporto.

La Norvegia non aderisce agli accordi di Schengen per quanto riguarda le merci, per cui se arrivate dall’Italia a Oslo e dovete proseguire per qualche altra destinazione, dovrete riconoscere il bagaglio digitalmente al fine di sdoganarlo.
In Norvegia si utilizza la Corona norvegese.

Svezia

Facilmente raggiungibile dall’Italia con tanti voli diretti su Stoccolma operati da SaS ma anche da Ryanair e Norwegian.
Per la Svezia è sufficiente il documento di identità in corso di validità (e valido per l’espatrio). È una nazione gradevolissima da visitare anche in treno.
Si utilizza la Corona svedese.

Islanda

L’Islanda è raggiungibile dall’Italia con voli di linea Icelandair oppure con voli operati da compagnie che hanno accordi con Icelandair.
Ci sono stati in passato dei collegamenti diretti operati dalle low cost islandesi (Sterling, Norwegian, Wow), ma a causa delle cancellazioni dei voli, o fallimenti della compagnia, i vettori di linea restano ancora il mezzo più valido per recarsi nella terra dei vulcani.
In Islanda si utilizza la Corona islandese e si può accedere con un documento di identità in corso di validità e che sia valido per l’espatrio.

Danimarca

E’ il paese meglio collegato con l’Italia. Anche Alitalia effettua dei voli diretti con Copenaghen, oltre che SaS. Tra le compagnie aeree low cost invece si possono trovare tanti collegamenti con Easyjet, Ryanair e Norwegian.
In Danimarca si utilizza la Corona danese e per l’ingresso è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio ed in corso di validità.

Groenlandia e Faroe

Sebbene facciano entrambe parte della Danimarca sono dotate di una loro autonomia. Entrambe hanno delle compagnie di bandiera che effettuano dei collegamenti da Copenaghen (in alcuni casi anche da Billund). Per questi viaggi consigliamo il passaporto.

Da quale volete cominciare?

Roberta Manis

Newsletter

Odiamo lo spam tanto quanto te. Ti invieremo solamente alcune comunicazioni inerenti i nostri viaggi ed in nessun caso il tuo indirizzo sarà dato ai nostri partner.