Contattaci
Parla con noi
Australia: come scegliere i voli e la compagnia aerea giusti

Pianificare un viaggio in Australia richiede tempo e tante ricerche. Uno dei primi passi nella pianificazione dell’itinerario consiste nello scegliere le città di arrivo e partenza così da poter iniziare a cercare i voli.

Nelle prossime righe vi daremo un po’ di consigli per districarsi nella complicata giungla delle compagnie aeree e dei motori di ricerca voli.

In quale aeroporto Australiano conviene arrivare?

 

L’Australia dispone di sette aeroporti internazionali principali: Sydney, Melbourne, Brisbane, Perth, Adelaide, Cairns e Darwin. Al momento tuttavia, solo i primi cinque della lista offrono collegamenti comodi con l’Europa. Cairns e Darwin hanno invece un numero molto limitato di collegamenti internazionali; arrivare o partire da uno di questi due aeroporti con un biglietto intercontinentale unico che garantisca il diritto alla riprotezione in caso di perdita della coincidenza, non è semplice (ma non impossibile).

Quanto dura il volo per l’Australia?

 

Partiamo dal fatto che, almeno ad oggi, non esistono collegamenti diretti Italia/Australia. Preparatevi quindi a effettuare almeno uno scalo e a un lungo, lungo viaggio. Fra le principali città australiane, la più vicina all’Europa è Perth e l’itinerario più breve per raggiungerla dura 16 ore e mezza di volo effettivo. Se invece la vostra destinazione è Sydney o Melbourne mettete in conto almeno 21 – 22 ore di viaggio, scalo escluso.

Quale compagnia aerea scegliere?

 

I collegamenti aerei sono gestiti da diverse compagnie aeree asiatiche e mediorientali. Tra queste, la compagnia che offre il maggior numero di collegamenti è sicuramente Emirates. Dall’Italia è infatti possibile volare da Bologna, Milano, Roma e Venezia per Adelaide, Brisbane, Melbourne, Perth e Sydney, ovviamente con scalo a Dubai.

Il vettore emiratino vanta inoltre una partnership con Qantas, la compagnia di bandiera australiana, che consente di creare una prenotazione unica che include sia i voli intercontinentali che quelli interni all’Australia operati da Qantas o Jetstar. I vantaggi di questa scelta sono due:

a) talvolta, ma non sempre, acquistando tutti i voli insieme si risparmiano alcune centinaia di euro;

b) si ha la stessa franchigia bagaglio sui voli intercontinentali e su quelli domestici.

AlitaliaEtihad e Virgin Australia operano voli in condivisione (il cosiddetto code-sharing) su molte tratte. Anche in questo caso si può avere il vantaggio economico derivante dalla creazione di un piano voli unico, oltre al diritto alla riprotezione in caso di ritardi o perdita della coincidenza. Se optate per questa soluzione il vostro hub di scalo sarà Abu Dhabi.

Virgin Australia ha inoltre accordi di code-sharing anche con Singapore Airlines che collega Roma e Milano con Sydney, Melbourne, Perth, Adelaide e Brisbane, via Singapore.

Thai offre ottime coincidenze via Bangkok per Sydney, Melbourne, Perth e Brisbane sia da Roma che Milano.

Qatar Airways invece collega gli aeroporti italiani di Pisa, Roma, Milano e Venezia con Adelaide, Melbourne, Perth e Sydney con connessione a Doha.

L’unica compagnia europea a operare sull’Australia è British Airways, ma il volo richiede necessariamente uno scalo tecnico intermedio (solitamente a Singapore), anche se recentemente è stato inaugurato un volo diretto da Londra alla costa nord australiana.

Cathay Pacific collega Roma e Milano a tutti i principali aeroporti australiani, incluso Cairns.

Molte compagnie cinesi (Air China, China Airlines, China Southern, China Eastern) offrono collegamenti fra l’Italia e l’Australia con scalo in varie metropoli cinesi. La minore frequenza dei collegamenti fa tuttavia si che il tempo di scalo sia spesso piuttosto lungo.

Quanto costano i voli per l’Australia?

 

Dare una risposta precisa a tale quesito è pressoché impossibile. Le tariffe infatti variano in continuazione in funzione di periodo di viaggio, aeroporto di partenza, itinerario e (soprattutto) coefficiente di riempimento dei voli.

Il range di spesa indicativo per un volo Italia/Sydney a/r in classe economica va da un minimo di € 900 ai € 1400 o più qualora la disponibilità di posti dovesse essere molto limitata.

Un discorso a parte lo meritano poi i voli interni all’Australia. Se i collegamenti tra gli aeroporti principali sono molto frequenti e a tariffe più che ragionevoli, quelli con gli aeroporti regionali o a vocazione prevalentemente turistica vivono una situazione diametralmente opposta, caratterizzata da frequenze ridotte e tariffe da capogiro.

Ad esempio, con un minimo di flessibilità non è affatto difficile trovare un volo Cairns/Sydney che si aggiri intorno ai € 100 o poco più. Trovare invece un volo diretto Cairns/Ayers Rock sotto i € 300 è una vera impresa.

Concludendo, in base alla nostra esperienza possiamo dire che il budget medio per i soli voli, per un itinerario classico dell’Australia che include Melbourne, Sydney, Ayers Rock, Cairns e Kangaroo Island si aggira intorno ai € 2200 – € 2800 per persona.

Una spesa che, una volta in viaggio, non rimpiangerete certo di aver affrontato.

Se state progettando il vostro viaggio in Australia, chiamateci allo 079 4812011 o scriveteci a info@blueberrytravel.it 

Stefano Serra è Aussie Specialist certificato dall’Ente del Turismo Australiano

Stefano Serra
Scritto da:
Stefano Serra
Scopri il mondo Blueberry e tutte le persone che ne fanno parte
PICCOLI GRUPPI
B-TOUR
TUTTE LE PARTENZE
NOVITA'
Australia Tour di Gruppo per massimo 15 partecipanti e con tour leader italiano: Melbourne, Ayers Rock, Cairns e Sydney! Voli Emirates inclusi, pernottamenti e attività!
14 giorni / 11 notti
da € 6.365
Scopri
Vivete la vostra fuga romantica tra atmosfere metropolitane, la magia di Uluru e il paradiso tropicale alle isole Fiji
15 notti
voli esclusi
da € 3.890 per persona
Scopri

Articoli recenti

Quando andare in Giappone: il periodo migliore
Quando andare in Giappone: il periodo migliore
20 Giugno 2024
Gian Paolo Serra
Scopri subito il periodo migliore per andare in Giappone. Nell’articolo troverai info sul clima di ogni stagione e i dettagli per ogni singolo mese. Questo ti permetterà di avere tutto le info per scegliere il periodo migliore per intraprendere il tuo viaggio, anche con riferimento alle località del tuo itinerario e ai tuoi interessi
Akihabara: cosa vedere, e fare, nella città elettrica
Akihabara: cosa vedere, e fare, nella città elettrica
6 Giugno 2024
Gian Paolo Serra
Ecco una lista su cosa vedere, e fare, ad Akihabara, meglio conosciuta come la città elettrica. Luci led scintillanti, Maid Cafe, cultura otaku, negozi di elettronica e molto, molto altro
PICCOLI GRUPPI
B-TOUR
TUTTE LE PARTENZE

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle nuove
destinazioni e speciali promozioni

Cerca il tuo viaggio